Paglia e fieno alla norcina

tagliatelle bio_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Tagliatelle fresche all’uovo Val di Vara
500 g Tagliatelle verdi Val di Vara
200 g salsiccia fresca (idealmente di Norcia)
125 ml panna da cucina
1 scalogno
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
vino bianco
parmigiano grattugiato
Timo, sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo, spellate e sbriciolate le salsicce.
Tritate lo scalogno; in un capace tegame, scaldate dell'olio EVO, quindi aggiungete lo scalogno tritato e lasciare rosolare per un paio di minuti.
Aggiungete la salsiccia, fate rosolare ancora per un paio di minuti e sfumate con il vino bianco. Continuate la cottura a fuoco lento.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Mentre le tagliatelle cuociono, aggiungete al sugo la panna. Salate, pepate e aggiungete un rametto di timo.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele e versatele nella padella, spolverate con parmigiano grattugiato, mescolate delicatamente per un paio di minuti e servite in una zuppiera o nei singoli piatti.


Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini freschi con pasta di salame e mascarpone

taglierini uovo_lr
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Taglierini freschi all’uovo Val di Vara
400 g pasta di salame
200 g mascarpone
1 scalogno
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
vino bianco
timo fresco, sale, pepe, parmigiano grattugiato

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tritate finemente lo scalogno; in un capace tegame scaldate dell'olio EVO, quindi aggiungete lo scalogno tritato e fate rosolare per un paio di minuti. Aggiungete la pasta di salame e le foglioline di timo fresco e, dopo altri due minuti, sfumate con un po' di vino bianco. Quando il vino sarà evaporato, aggiungete il mascarpone e lasciate cuocere a fuoco molto dolce. Regolate di sale e pepe.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli e versateli nel tegame, mescolate delicatamente per un paio di minuti e servite in una zuppiera o nei singoli piatti.
A piacere, potete spolverare, dopo aver suddiviso nei piatti, con una spolverata di parmigiano grattugiato.


Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Gran ravioli al pesto e fagiolini alla gricia

gran raviolo verde_lr_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Gran ravioli al pesto e fagiolini Val di Vara
250 g guanciale in fette non troppo sottili
150 g pecorino stagionato
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe nero

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tagliate il guanciale a striscioline.
In una capace padella, scaldate un poco d’olio, quindi aggiungete il guanciale e fate rosolare per alcuni minuti finché non diventa croccante, quindi tenetelo in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i gran ravioli ed un filo d’olio.
Quando i ravioli saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con il guanciale; riaccendete il fuoco sotto alla padella, mescolate delicatamente aggiungendo lentamente il pecorino e pepe nero macinato fresco secondo il proprio gusto (la ricetta originale ne richiederebbe un pugno).
Servite in una zuppiera o nei singoli piatti aggiungendo ancora un pizzico di pecorino e pepe nero.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie fresche con pollo e pesto

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Trofie fresche di farina "00" granito
150 g Pesto alla genovese Val di Vara
500 g petto di pollo tagliato a dadini
100 g pomodori secchi sott'olio
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
parmigiano grattugiato
foglie di basilico fresco
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo in un largo tegame scaldare qualche cucchiaio d'olio EVO, quindi aggiungete il petto di pollo a pezzetti e qualche foglia di basilico e fate rosolare, aggiustando di sale e pepe, finché non sarà cotto (se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura). Tenete in caldo. Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio. Versate il pesto in una capace zuppiera, aggiungete un mestolino di acqua di cottura e stemperate. Quando le le trofie saranno al dente, scolatele e versatele nel tegame. Saltatele insieme al pollo per qualche minuto, quindi versate nella zuppiera, aggiungete i pomodori sott’olio tagliati a filetti e mescolate; aggiungete il parmigiano grattugiato e servite. Potete anche lasciare intiepidire prima di servire, ottenendo un'insalata tiepida di pasta molto gustosa.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini al nero di seppia con gamberi e fiori di zucca

taglierini nero seppia_150
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini al nero di seppia
400 g code di gamberi
24 fiori di zucca o di zucchina
30 g pinoli
1 scalogno
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo, pulite i fiori di zucca: tagliate il gambo ed il calice verde ed eliminate i pistilli; apriteli e lavateli delicatamente sotto l'acqua corrente, quindi asciugateli con carta da cucina. Tritate lo scalogno, quindi, in un tegame, scaldate qualche cucchiaio di olio EVO, aggiungete lo scalogno tritato e lasciate rosolare per un paio di minuti. Aggiungete i fiori di zucca, dividendoli in petali con le mani. Dopo qualche minuto di cottura, trasferite i fiori di zucca con lo scalogno in un mortaio, aggiungete i pinoli, qualche cucchiaio d'olio, un po' di sale grosso e pepe, e pestate fino ad ottenere una crema tipo pesto (potete farlo anche nel frullatore). Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i taglierini. Ponete nel tegame i gamberi e lasciate cuocere per qualche minuto, aggiustando di sale e pepe. Quando i taglierini saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con i gamberi; unite la crema di fiori di zucca, mescolate accuratamente per un paio di minuti quindi distribuite nei piatti dei commensali e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF