Riso rosso con rana pescatrice e mais

Delicato, ma ricco di sapore… un risotto speciale!
Ingredienti (per 4-6 persone):
riso rosso_300
500 g riso rosso
400 g rana pescatrice già pulita
200 g mais precotto
100 g bacon affumicato
50 ml panna da cucina
1 piccola cipolla
1 l brodo vegetale
vino bianco secco
burro
prezzemolo
sale, pepe nero macinato al momento

Pulite ed affettate finemente la cipolla e il prezzemolo; tagliate a dadini il bacon e la rana pescatrice.
Scaldate il brodo.
In una pentola fate fondere un pezzo di burro, quindi aggiungete la cipolla e fate rosolare per qualche minuto, poi aggiungete il bacon e la rana pescatrice e lasciate soffriggere per alcuni minuti; aggiungete anche il riso, tostate, poi sfumate con il vino bianco.
Appena il vino sarà evaporato aggiungete il mais e continuate la cottura versando brodo caldo e mescolando regolarmente. Aggiustate di sale e pepe.
Quando il riso sarà quasi cotto, aggiungete la panna e continuate a mescolare.
Infine, a cottura ultimata, spegnete il fuoco e lasciate riposare per un paio di minuti.
Distribuite nei piatti, spolverate con il prezzemolo tritato e servite.
Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Scorze di mandorla con pasta di salame, fave e fonduta di canestrato

Una pasta ed un formaggio tipici della Basilicata...
Un sapore tutto italiano!
Ingredienti (per 4-6 persone):
scorze - bucce di mandorla_300
500 g scorze o bucce di mandorla
200 g pasta di salame
200 g fave (anche surgelate)
100 g canestrato di Moliterno
olio EVO
1 cipolla media
latte
noce moscata
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Pulite le fave, se le usate fresche; pulite, lavate e tritate finemente la cipolla; sgranate la pasta di salame in una ciotola con una forchetta e un goccio d'olio; togliete la crosta e tagliate a tocchetti il canestrato.
Appena l'acqua bolle, lessate le fave per 5-6 minuti, quindi scolatele e tenete l'acqua per la pasta.
In una capace padella fate scaldare dell'olio EVO e, quando è caldo, soffriggete la cipolla per qualche minuto, poi aggiungete le fave e la pasta di salame e continuate a fuoco molto basso, bagnando con un po' di acqua di cottura se necessario. Aggiustate di sale e pepe.
Nel frattempo sciogliete il canestrato con un po' di latte in un recipiente a bagnomaria e aromatizzate con la noce moscata.
Quando l'acqua bolle, salatela e versatevi le scorze di mandorla.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo; mescolate delicatamente per un paio di minuti, distribuite nei piatti, versate su ogni piatto qualche cucchiaio di fonduta di canestrato e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Linguine con gamberi, peperoni cruschi e bottarga

Ricco di gusto e delicatezza, un piatto che unisce la terra al mare...
Ingredienti (per 4-6 persone):
Linguine_300
500 g linguine
300 g gamberi sgusciati e puliti
100 g peperoni cruschi
olio EVO
bottarga
pane grattugiato
sale, pepe nero grattugiato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tagliate la testa ai peperoni cruschi, eliminate tutti i semi e tagliateli a pezzi.
In una capace padella fate scaldare dell'olio EVO e, quando è caldo, soffriggete i peperoni cruschi per 20-30 secondi. Toglieteli e metteteli su un piatto, poi sbriciolateli con le dita. Mettete in padella i gamberi e portate a cottura a fuoco moderato; aggiustate di sale e pepe.
Quando l'acqua bolle, salatela e versatevi le linguine.
Quando la pasta sarà molto al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo; aggiungete i peperoni cruschi sbriciolati, una manciata di pan grattato, mescolate delicatamente per un paio di minuti, distribuite nei piatti, spolverate con un cucchiaio di bottarga e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Anelletti siciliani con il polpo al forno

Una sciccheria tutta da provare, gustosa e d'impatto...
Ingredienti (per 4-6 persone):
anelletti_300
500 g anelletti siciliani
400 g polpo
300 g passata di pomodoro
100 g ricotta
olio EVO
1 spicchio aglio
pane grattugiato
vino bianco
peperoncino, timo
sale, zucchero

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua e accendete il forno a 200°C.
Sciacquate bene il polpo sotto l'acqua corrente, eliminate il becco corneo e gli occhi e tagliatelo a pezzetti.
Pulite, lavate e asciugate l'aglio e il timo. Appena l'acqua bolle, salatela e tuffateci il polipo. Scolatelo dopo 5 minuti, conservando l'acqua per la pasta.
In una capace padella, fate scaldare dell'olio EVO, quindi soffriggete l'aglio, il timo e il peperoncino per qualche minuto, poi togliete l'aglio e aggiungete il polpo. Quando avrà preso colore, sfumate con un po' di vino bianco e quando sarà evaporato, aggiungete anche la passata e un pizzico di zucchero. Aggiustate di sale e cuocete per 30-40 minuti finché il polpo sarà morbido, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura se dovesse asciugare troppo; nel frattempo, lavorate la ricotta in una ciotola con una forchetta fino ad ottenere una crema morbida.
Nel frattempo versate gli anelletti nell'acqua bollente che avete tenuto.
Prendete uno stampo da ciambella, ungetelo e cospargetelo di pane grattugiato.
Quando la pasta sarà molto al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo fuori dal fuoco; aggiungete metà della ricotta, mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi versate nello stampo da ciambelle e mettetelo in forno per 15-20 minuti, di cui gli ultimi 5 con il grill.
Rovesciate la ciambella di anelletti su un piatto da portata, mettete al centro la metà rimanente di ricotta, spolverate con un po' di pane grattugiato e servite.
Volendo, invece dello stampo da ciambella potete utilizzare cocotte individuali.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF