Pansoti con fiori di zucca e prosciutto

pansoto_lr_150
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 kg Pansoti alla ricotta di Varese Ligure e borragine
200 g prosciutto cotto in una sola fetta
24 fiori di zucca (o di zucchina)
1 scalogno
bottarga
pasta d’acciughe
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
panna da cucina (opzionale)
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo, tritate il prosciutto a dadini e lo scalogno, quindi, in un tegame, scaldate qualche cucchiaio di olio EVO, aggiungete lo scalogno tritato e un po' di pasta d'acciughe e lasciate rosolare per un paio di minuti. Unite quindi il prosciutto a dadini e lasciate cuocere, aggiustando di sale e pepe ed allungando, se necessario, con qualche cucchiaio di acqua di cottura o, se preferite, di panna da cucina. Pulite i fiori di zucca: tagliate il gambo ed il calice verde ed eliminate i pistilli; apriteli e lavateli delicatamente sotto l'acqua corrente, quindi asciugateli con carta da cucina. Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i pansoti. Aggiungete al sugo i fiori di zucca, dividendoli in petali con le mani. Quando i pansoti saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con il sugo; mescolate accuratamente per un paio di minuti quindi distribuite nei piatti dei commensali, spolverate con della bottarga grattugiata e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Tagliatelle verdi con vongole, pomodorini e fagiolini

tagliatelle verdi 200
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Tagliatelle verdi fresche
1 Kg vongole in conchiglia
400 g pomodori ciliegini
200 g fagiolini puliti
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
timo, buccia di limone da grattugiare sale, pepe

Lavate le vongole e mettetele a bagno in acqua e sale per almeno 1 ora. Quindi mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo disponete le vongole in un capace tegame e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti a tegame coperto. Eliminate le conchiglie tenendone qualcuna per guarnire, tenete a parte i molluschi e filtrate il liquido di cottura. Pulite i fagiolini, tagliateli a pezzetti e tagliate i pomodorini a metà Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i fagiolini; dopo un paio di minuti, aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele insieme ai fagiolini e versatele nel tegame in cui avevate fatto aprire le vongole, assicurandovi che non ci sia sabbia; aggiungete le vongole ed il liquido di cottura filtrato, aggiustate di sale e pepe e insaporite con alcune foglioline di timo. Infine, dopo un paio di minuti, aggiungete i pomodorini tagliati a metà e la buccia di limone grattugiata e servite in una zuppiera o nei singoli piatti. Si può gustare anche tiepida.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Gran raviolo ai funghi porcini con capesante e gamberi

gran raviolo porcini_lr 200
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Gran ravioli ai funghi porcini Val di Vara
250 g gamberi puliti
250 g capesante pulite
1/2 bicchiere latte
1 cucchiaio farina
timo limone (o timo normale)
burro
sale e pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo pulite e asciugate i gamberi e le capesante, quindi dividete il corallo dalla noce delle capesante. Tagliate quest'ultimo a "monete" sottili. Quando l'acqua sta per bollire, ponete sul fuoco un tegame grande con un pezzo di burro ed il timo limone e lasciatelo sciogliere lentamente. Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i gran ravioli. Adagiate i gamberi nel burro e lasciate insaporire un paio di minuti, mentre scaldate il latte. Spolverate con un cucchiaio di farina e lasciate tostare per alcuni secondi, quindi versate lentamente il latte mescolando bene per evitare che si formino grumi. Salate e pepate.
Quando i gran ravioli saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con il sugo; aggiungete le "monete" di capesante e mescolate accuratamente per un paio di minuti quindi distribuite direttamente nei piatti dei commensali e servite.
Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini freschi con crema di melanzane, pomodorini confit e ricotta salata

taglierini uovo_lr
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Taglierini freschi all’uovo Val di Vara
400 g pomodori ciliegini
1 melanzana grande
50 g ricotta salata
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
zucchero
timo, origano, mentuccia
sale, pepe

Scaldate il forno a 180° (statico) o 140°C (ventilato).
Lavate i pomodorini e asciugateli bene. Tagliateli a meta e disponeteli sulla teglia del forno ricoperta di carta forno, con la parte tagliata rivolta verso l'alto. Salate, pepate, spolverate con poco zucchero, aggiungete timo, origano e un filo d'olio EVO. Infornate e lasciate cuocere per circa 90 minuti. Lavate la melanzana, eliminate le estremità e tagliatela a metà nel senso della lunghezza. Ungetela con un filo d'olio EVO. Infornate e lasciate cuocere per circa 60 minuti. Quando i pomodorini e la melanzana saranno pronti, mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo con un cucchiaio estraete la polpa della melanzana e mettetela in un frullatore con qualche fogliolina di mentuccia e in filo d'olio EVO; frullate fino ad ottenere un composto cremoso, eventualmente aggiungendo qualche cucchiaio d'acqua. Regolate di sale e pepe. Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Mentre i taglierini cuociono, scaldate la crema di melanzane in un largo tegame e grattugiate la ricotta salata.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli e versateli nella padella, aggiungete i pomodorini confit, spolverate con la ricotta salata grattugiata, mescolate delicatamente per un paio di minuti e servite in una zuppiera o nei singoli piatti.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF