Gnocchi con vongole e pesto di rucola e noci

gnocco_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g gnocchi di patate
1 kg vongole in conchiglia
200 g pomodori ciliegini
100 g rucola
50 g gherigli di noce
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
2 cucchiai di parmigiano grattugiato (facoltativo)
sale, pepe

Lavate le vongole e mettetele a bagno in acqua e sale per almeno 1 ora.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo, disponete le vongole in un tegame con qualche cucchiaio di olio e acqua e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti a tegame coperto. Eliminate le vongole che non si fossero aperte, estraete i molluschi e teneteli a parte, conservandone qualcuno con la conchiglia per guarnire, e filtrate il liquido di cottura. Sciacquate il tegame che utilizzerete nuovamente più tardi, per eliminare eventuale sabbia fuoriuscita dalle vongole.
Lavate la rucola ed asciugatela.
Aggiungete nel frullatore la rucola, i gherigli di noce, il formaggio (se volete usarlo), sale, pepe e olio EVO e frullate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea; regolate l'olio in modo da ottenere una consistenza abbastanza fluida.
Tagliate i pomodorini in quattro spicchi.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete gli gnocchi.
Man mano che vengono a galla, scolateli con una schiumarola e versateli nel tegame che avevate utilizzato per aprire le vongole; aggiungete i molluschi, il liquido di cottura filtrato e i pomodorini a spicchi e scaldate il tutto per un paio di minuti. Trasferite in una zuppiera, aggiungete il pesto di rucola, mescolate gentilmente, distribuite nei piatti, decorate con le conchiglie che avevate tenuto a parte e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini al nero di seppia con asparagi, gamberi, salmone e mascarpone

taglierini nero seppia_150
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini al nero di seppia Val di Vara
200 g salmone fresco
200 g gamberi già sgusciati
250 g asparagi
250 g mascarpone
1 scalogno
burro
vino bianco secco
sale, pepe, timo

Pulite e lessate gli asparagi, quindi tagliateli a pezzi lunghi circa 3 cm. Tenete da parte alcune punte per guarnire.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Tritate lo scalogno e tagliate a dadini il salmone, dopo averlo privato della pelle e della lisca centrale.
In un tegame scaldate un po' di burro, quindi aggiungete lo scalogno; dopo qualche minuto aggiungete i gamberi, il salmone e gli asparagi, insaporite con il timo, quindi irrorate con il vino bianco e fate evaporare. Aggiustate di sale e pepe. Aggiungete anche il mascarpone e continuate la cottura a fuoco dolcissimo per pochi minuti. Tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel sugo, mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, decorate con le punte di asparago tenute da parte, e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini bio integrali con acciughe e pomodorini sott'olio

taglierini bio integrali
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici integrali Val di Vara
50 g alici sott'olio
100 g pomodorini sott'olio
100 g pane grattugiato
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe o peperoncino

Ponete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Scolate e tritate grossolanamente i pomodorini.
Nel frattempo, in un tegame, scaldate un filo d'olio EVO, quindi unite le alici e i pomodorini scolati e tritati grossolanamente, e continuate a fuoco dolcissimo, mescolando finché le alici si saranno sciolte. Tenete in caldo.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel tegame, riaccendete la fiamma, aggiungete il pane grattugiato, aggiustate di sale e pepe o peperoncino (attenzione perché le acciughe sono molto salate), mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie di farina "00" granito con asparagi, provola e besciamella

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
400 g asparagi
100 g pancetta
200 g provola dolce o, per un sapore più deciso, affumicata
100 ml brodo vegetale
500 ml besciamella
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
1 rametto di timo
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua e accendete il forno a 200°C.
Nel frattempo pulite e tritate la cipolla, la carota ed il sedano e tagliate a dadini la pancetta; pulite con attenzione gli asparagi, eliminate la parte dura del gambo, tagliate la punta e tenetela a parte e riducete la parte rimanente a rondelle di circa 5 mm.
In un tegame scaldate un goccio d'olio, quindi unite sedano, carota, cipolla e pancetta e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete le rondelle di asparagi e il timo e cuocete a fuoco medio per 3-4 minuti; bagnate con il brodo, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere a fiamma media per 10 minuti. Scoperchiate e fate asciugate a fiamma vivace.
In un altro tegame, sciogliete lentamente il burro, quindi aggiungete piano la farina e mescolate molto bene; versate lentamente anche il latte, mescolando sempre, poi alzate la fiamma e portate a ebollizione, senza smettere di mescolare. Spolverate con la noce moscata, aggiustate di sale e pepe e continuate, sempre mescolando, fino ad ottenere una consistenza vellutata.
Grattugiate grossolanamente la provola.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio.
Quando le trofie saranno a circa due terzi di cottura, scolatele, versatele nel sugo, aggiungete anche le punte di asparago e lasciate insaporire per un paio di minuti; rivestite una teglia con carta da forno, quindi versate sul fondo uno strato sottile di besciamella, poi un terzo della pasta condita, besciamella, provola grattugiata, e continuate ad alternare gli strati terminando con la provola. Infornate a 200°C per circa 10 minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini biologici all'ortica con bresaola, ricotta e rucola

taglierini ortica_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici all'ortica Val di Vara
100 g bresaola a fette
300 g ricotta
50 g rucola
1 scalogno
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
parmigiano grattugiato
sale, pepe, curcuma

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tritate finemente lo scalogno e la rucola, e tagliate a striscioline la bresaola.
Scaldate un tegame con qualche cucchiaio di olio EVO, quindi aggiungete lo scalogno tritato e lasciate rosolare per qualche minuto; aggiungete anche la ricotta e la curcuma e continuate la cottura a fuoco dolcissimo, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura, se necessario. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel sugo, aggiungete la rucola e la bresaola a striscioline e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, spolverate di parmigiano grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF