Tagliatelle verdi con salsiccia e gorgonzola

tagliatelle verdi 200
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 kg Tagliatelle verdi fresche Val di Vara
400 g luganega
200 g gorgonzola dolce
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
1/2 cipolla
sale, pepe nero

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo lavate, asciugate bene e tritate finemente la cipolla. Spellate la luganega, quindi sgranatela in una scodellina con una goccia d'olio EVO, aiutandovi con una forchetta.
Mettete sul fuoco un tegame con un po' d'olio EVO, quindi aggiungete la cipolla e rosolate finché non diventa trasparente. Aggiungete la luganega sgranata e lasciate cuocere a fuoco lento per qualche minuto.
Quando la luganega sarà ben rosolata, aggiungete il gorgonzola a pezzi e lasciate sciogliere a fiamma molto bassa, bagnando con un po' di acqua di cottura se necessario.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate le tagliatelle.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele e versatele nella padella con il sugo; mescolate accuratamente per un paio di minuti quindi spolverate con pepe nero macinato fresco, distribuite nei piatti dei commensali e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Gran ravioli ai funghi porcini trifolati

gran raviolo porcini_lr 200
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Gran ravioli ai funghi porcini Val di Vara
2 spicchio aglio
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
prezzemolo
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i gran ravioli.
Ponete sul fuoco un largo tegame e scaldatevi dell'olio EVO. Quindi aggiungete l'aglio (meglio se spremuto, in alternativa gli spicchi tagliati a metà). Salate e pepate.
Tritate il prezzemolo.
Quando i gran ravioli saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con il sugo; spolverate con il prezzemolo e mescolate delicatamente per un paio di minuti quindi distribuite direttamente nei piatti dei commensali e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie al nero di seppia con ragù di branzino

Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie al nero di seppia Val di Vara
400 g filetto di branzino
200 g code di gamberi già pulite
1/2 bicchiere vino bianco
1 scalogno
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Mentre l'acqua bolle, tritate lo scalogno, quindi, in un tegame, scaldate qualche cucchiaio di olio EVO, aggiungete lo scalogno tritato e lasciate rosolare per un paio di minuti.
Aggiungete il filetto di branzino e le code di gamberi, fate rosolare per altri due minuti, quindi bagnate con il vino bianco. Lasciate evaporare, poi con una spatola o un cucchiaio massaggiate delicatamente i filetti finché non si sbriciolano, eventualmente aggiungendo un po' di acqua di cottura della pasta. Tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate le trofie.
Quando saranno al dente, rimettete sul fuoco il tegame con il ragù, scolate le trofie e aggiungetele al ragù, mescolate accuratamente per un paio di minuti quindi distribuite nei piatti dei commensali e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Ravioli "Antica ricetta Val di vara" con coniglio alla ligure

ravioli antica ricetta Val di vara
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Ravioli "Antica ricetta della Val di Vara" con carne e verdure
600 g coniglio a pezzi
100 g olive taggiasche
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
1/2 bicchiere vino bianco
1 gambo sedano, 1 carota, 1 cipolla
pinoli, rosmarino, alloro
sale, pepe

Lavate e asciugate bene i pezzi di coniglio.
Tritate sedano, carota e cipolla e fateli appassire in una capace padella con un filo di olio EVO; aggiungete il coniglio ed i pinoli e fatelo rosolare bene da tutti i lati per alcuni minuti. Sfumate con il vino, quindi unite le olive taggiasche, l'alloro e il rosmarino, salate, pepate e lasciate cuocere a fuoco lento per circa un'ora, aggiungendo un po' d'acqua se asciuga troppo.
Quando il coniglio è cotto, mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Mentre l'acqua bolle, spolpate il coniglio e tritate la carne a pezzettini, quindi rimettetela nel suo sugo e lasciatela cuocere a fuoco molto lento.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i ravioli ed un filo d’olio.
Quando i ravioli saranno al dente, scolateli e versateli nella padella; mescolate delicatamente per un paio di minuti e servite in una zuppiera o nei singoli piatti.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF