Pici all'aglione

Un piatto tipico della zona di Siena, con i pici, spaghettoni tozzi, e l'aglione, un parente dell'aglio molto speciale, delicato e digeribile, che si trova solo in quelle zone!
Ingredienti (per 4-6 persone):
Pici
500 g pici
4 spicchi aglione (circa 100 g)
400 g pomodori san Marzano o pelati
olio EVO
vino bianco
1 peperoncino fresco
pecorino senese stagionato
sale, zucchero

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Pulite l'aglione, lavate e tritate i pomodori, se li usate freschi. Tagliate il peperoncino a rondelle ed eliminate i semi se lo preferite meno piccante. Nel frattempo in un tegame versate dell'olio e, appena caldo, aggiungete l'aglione, schiacciato con la lama di un coltello, e mezzo bicchiere di vino bianco. Cuocete con il coperchio per circa 15 minuti, quindi schiacciate l'aglione fino a ridurlo ad una crema. Aggiungete i pomodori tritati o i pelati, un pizzico di zucchero, sale ed il peperoncino; continuate la cottura finché il pomodoro si sarà asciugato e ristretto.
Quando l’acqua bolle, salatela, versatevi un goccio d'olio EVO e tuffate i pici.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nel tegame con il sugo, spolverate con il pecorino senese grattugiato, mescolate delicatamente per alcuni minuti, distribuite nei piatti dei commensali e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Rotoli di lasagne ricce con pollo e formaggi

Un piatto ricco, da servire come piatto unico, con una bella insalata a fianco!
Ingredienti (per 4-6 persone):
Lasagne ricce
500 g lasagne ricce
400 g sfilacci di pollo cotti
150 g pancetta a dadini (normale o affumicata, come si preferisce)
200 g panna
100 g formaggio cremoso
100 g scamorza grattugiata
100 g parmigiano grattugiato
100 g burro
olio EVO
erba cipollina
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua e accendete il forno a 175°C.
Nel frattempo in un tegame alto aggiungete burro, formaggio cremoso e panna e portate a bollore. Aggiustate di sale e pepe, quindi aggiungete il parmigiano e mescolate per un paio di minuti, finché non sarà ben amalgamato.
In un altro tegame, abbrustolite la pancetta.
Versate uno strato sottile della crema ottenuta sul fondo di una teglia, quindi rimettete sul fuoco e aggiungete pollo e pancetta; mescolate per bene e spegnete la fiamma.
Quando l’acqua bolle, salatela, versatevi un goccio d'olio EVO e tuffate le lasagne ricce.
Appena la pasta si sarà ammorbidita, scolatela e appoggiatela ben distesa su un canovaccio pulito.
Depositate ad una estremità di ogni lasagnetta 1 cucchiaio del composto di formaggio, pollo e pancetta, e arrotolate; mettete il rotolo così ottenuto nella teglia. Quando avrete preparato tutti i rotoli, ricoprite con il composto di formaggio, pollo e pancetta rimasto, aggiungete la scamorza ed infornate a 175°C per 30 minuti.
Al termine, distribuite nei piatti dei commensali, spolverate con un po' di erba cipollina e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Cellentani con scampi e vongole

Un primo molto delicato, con un sapore di mare persistente...
Ingredienti (per 4-6 persone):
Cellentani
500 g cellentani
400 g scampi puliti
200 g vongole in conchiglia
50 g mandorle a filetti
olio EVO
1 peperoncino rosso fresco
1 spicchio aglio
prezzemolo
sale

Lavate le vongole e mettetele a bagno in acqua e sale per almeno 1 ora.
Passato questo tempo, mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo disponete le vongole in una capace tegame e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti a tegame coperto. Eliminate le conchiglie tenendone qualcuna per guarnire, tenete a parte i molluschi e filtrate il liquido rilasciato.
Pulite e lavate lo spicchio d'aglio e schiacciatelo con la lama piatta di un coltello; tritate il prezzemolo e tagliate a rondelle il peperoncino rosso .
Dopo aver dato una veloce sciacquata al tegame in cui avete fatto aprire le vongole, fatevi scaldare dell'olio EVO. Aggiungete l'aglio quindi, dopo alcuni minuti, gli scampi. Fate rosolare, poi lasciate cuocere a fuoco basso, aggiungendo piano piano il liquido di cottura delle vongole. Togliete l'aglio e aggiustate di sale.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i cellentani.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo. aggiungete le vongole, le mandorle, il prezzemolo ed il peperoncino, fate insaporire per un paio di minuti, quindi distribuite nei piatti dei commensali e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Riso selvaggio con cimette di broccoli e bacon

Una cottura un po' più lunga per un riso più che integrale! E per un risotto saporito e leggero...
Ingredienti (per 4-6 persone):
Riso selvaggio
500 g riso selvaggio
200 g bacon in una sola fetta
200 g cimette di broccoli
pomodori secchi sott'olio
1 piccola cipolla
1 l brodo vegetale
olio EVO
1 chiodo di garofano
pecorino grattugiato
sale, pepe nero macinato al momento

Lavate, pulite ed affettate finemente la cipolla; tagliate il bacon a dadini; sciacquate le cimette di broccoli; tagliate a filetti i pomodori secchi.
Scaldate il brodo.
In una pentola scaldate dell'olio EVO, quindi aggiungete la cipolla, il bacon ed il chiodo di garofano; soffriggete per qualche minuto, aggiungete anche il riso e tostate per 2-3 minuti. Sfumate con mezzo mestolo di brodo caldo e lasciate evaporare, poi continuate la cottura aggiungendo brodo caldo e mescolando regolarmente.
Dopo 15 minuti, aggiungete le cimette ed i filetti di pomodoro. Continuate aggiungendo brodo fino a cottura ultimata, ricordando che occorreranno 10-15 minuti in più rispetto al riso brillato.
Quando il riso sarà quasi cotto aggiustate di sale e pepe.
Infine, a cottura ultimata, versate il riso nei singoli piatti, spolverate di pecorino grattugiato e servite.
Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Scialatielli con peperoni, luganega e dragoncello

Una ricetta molto saporita, adatta per un pranzo domenicale, ancor più con le prime giornate fresche…
Ingredienti (per 4-6 persone):
Scialatielli
500 g scialatielli
300 g luganega
1 peperone giallo
1 peperone verde
olio EVO
1 scalogno
pecorino grattugiato
dragoncello
sale, pepe nero macinato al momento

Accendete il forno alla temperatura massima.
Lavate e asciugate i peperoni, quindi disponeteli sulla teglia sopra un foglio di carta da forno ed infornateli.
Girateli ogni 5 minuti e lasciateli finché la pelle sarà abbrustolita; toglieteli quindi dal forno e metteteli in un contenitore coperto. Lasciateli riposare per cinque minuti, quindi spellateli, apriteli ed eliminate picciolo e semi. Tagliateli a filetti.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Pulite e lavate lo scalogno e tritatelo; spellate la luganega, quindi sgranatela in una scodella con una goccia di olio, aiutandovi con una forchetta.
In una capace padella, fate scaldare dell'olio EVO. Aggiungete lo scalogno quindi, dopo alcuni minuti, la luganega. Lasciate rosolare, poi aggiungete i filetti di peperone e il dragoncello e lasciate cuocere a fuoco basso, aggiungendo un po' d'acqua di cottura se fosse necessario. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate gli scialatielli.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo. Fate insaporire per un paio di minuti, quindi distribuite nei piatti dei commensali, spolverate con il pecorino e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF