Fusilli irpini allo zafferano con lardo di colonnata

Campania e Toscana si incontrano per regalarci un sapore unico!
Fusilli irpini_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g fusilli irpini
400 g lardo di Colonnata
200 g borlotti già lessati
200 g pomodori ciliegini
1 bustina zafferano
1 cipolla media
rosmarino
olio EVO
pecorino grattugiato
sale, pepe nero macinato al momento, zucchero

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, asciugate e tritate la cipolla.
Lavate, asciugate e tagliate in quarti i pomodorini.
Tritate finemente il lardo insieme al rosmarino.
In un tegame largo abbastanza per contenere anche la pasta scaldate dell'olio con la cipolla; fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete il lardo e rosmarino, i borlotti, i pomodorini e un cucchiaino di zucchero. Lasciate cuocere per pochi minuti, poi aggiustate di sale e pepe, spegnete, prelevatene metà e frullatela per ottenere una crema, quindi passate in un colino per eliminare le bucce dei borlotti.
Quando l'acqua bolle, scioglieteci lo zafferano, salatela e tuffateci i fusilli.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela tenendo da parte un mestolino di acqua di cottura e versatela nel tegame; aggiungete la crema frullata e mescolate delicatamente per qualche minuto, aggiungendo se necessario un po' dell'acqua tenuta da parte.
Distribuite nei piatti, spolverate di pecorino grattugiato e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Risotto con capesante mantecato al mascarpone

Un risotto raffinato e cremoso, dal sapore dolce e intenso!
riso semifino padano
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g riso semifino padano
400 g capesante senza conchiglia
50 g mascarpone
1 scalogno
1 l brodo vegetale
spumante brut
burro
1 bustina zafferano
timo
foglie di coriandolo
sale, pepe nero macinato al momento

Pulite ed affettate finemente lo scalogno.
Tritate le foglie di coriandolo.
Dividete i coralli dalle noci delle capesante; tagliate queste ultime a "monete" sottili.
Scaldate il brodo.
In una pentola fate fondere un pezzo di burro, quindi aggiungete il timo e lo scalogno e fate rosolare per qualche minuto, poi aggiungete il riso, tostate, poi sfumate con lo spumante.
Appena il vino sarà evaporato continuate la cottura versando brodo caldo e mescolando regolarmente; all'incirca a metà cottura aggiungete lo zafferano sciolto in un mestolo di brodo, poi continuate regolarmente con il brodo. Aggiustate di sale e pepe.
Quando il riso sarà quasi cotto, aggiungete le capesante e continuate a mescolare.
Infine, a cottura ultimata, spegnete il fuoco, mantecate con il mascarpone e lasciate riposare per un paio di minuti.
Distribuite nei piatti, spolverate con le foglie di coriandolo e servite..
Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Galletti multicolore con gamberi, formaggio cremoso e mandorle

Molti colori e molti sapori, per una grande armonia del gusto!
Galletti Naif_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g galletti multicolore
300 g gamberi sgusciati e devenati
200 g formaggio cremoso
100 g pomodori secchi sott'olio
50 g mandorle a lamelle
2 friggitelli
3 acciughe sott'olio
10 olive nere
1 scalogno
bottarga
olio EVO
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, asciugate e tritate lo scalogno.
Eliminate la calotta dei friggitelli, tagliateli a falde, eliminate i semi, lavateli velocemente, asciugateli ed infine tagliateli a quadratini.
Tagliate a striscioline i pomodori ed a fettine le olive nere.
In un tegame largo abbastanza per contenere anche la pasta tostate le mandorle, quindi versatele in un piatto; nello stesso tegame scaldate dell'olio con lo scalogno, le acciughe e qualche cucchiaio d'acqua; fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete i gamberi e i friggitelli. Lasciate cuocere per pochi minuti, poi aggiungete anche il formaggio cremoso, i pomodori e le olive nere; diluite con qualche cucchiaio di acqua di cottura e tenete a fiamma bassa in modo che si formi una crema e tutti gli ingredienti si amalgamino. Aggiustate di sale e pepe, spegnete e tenete in caldo
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci i galletti.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela tenendo da parte un mestolino di acqua di cottura e versatela nel tegame; mescolate delicatamente per qualche minuto, aggiungendo se necessario un po' dell'acqua tenuta da parte.
Distribuite nei piatti, completate con alcune lamelle di mandorla e mezzo cucchiaino di bottarga e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Cencioni con cime di rapa e capocollo

Completo, saporito e un po' piccante! Cosa volere di più?
Cencioni_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g cencioni
300 g capocollo
500 g cime di rapa
1 spicchio aglio
1 peperoncino fresco
pecorino grattugiato
olio EVO
sale

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, asciugate e tritate lo spicchio d'aglio.
Eliminate i gambi più duri, le foglie più spesse e le cimette meno tenere delle cime di rapa; mettetele in uno scolapasta sotto l'acqua corrente e sciacquate bene per eliminare la terra, poi tritatele grossolanamente.
Tagliate a dadini il capocollo.
Lavate, asciugate e tagliate a fette il peperoncino, tenendo anche i semi se preferite una maggiore piccantezza.
In un tegame largo abbastanza per contenere anche la pasta scaldate dell'olio con l'aglio e il peperoncino; fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete le cime di rapa e il capocollo. Aggiustate di sale, lasciate cuocere per una decina di minuti, aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, finché le cime di rapa non saranno tenere.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci i cencioni.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela tenendo da parte un mestolino di acqua di cottura e versatela nel tegame; aggiungete anche l'acqua tenuta da parte e mescolate delicatamente per qualche minuto, quindi distribuite nei piatti.
Spolverate con una manciata abbondante di pecorino e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Tripoline con le triglie

Un piatto semplice e saporito... che porta il mare in tavola!
tripoline_pasta_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g tripoline
300 g filetti di triglia
300 g pomodori perini
1 spicchio aglio
50 g pane grattugiato
olio EVO
sale, peperoncino

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, asciugate e tritate lo spicchio d'aglio.
Lavate, asciugate e tagliate a spicchi i pomodori.
In un tegame largo abbastanza per contenere anche la pasta scaldate dell'olio con l'aglio e il peperoncino sbriciolato; fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete i filetti di triglia con la pelle verso il basso e gli spicchi di pomodoro. Aggiustate di sale, lasciate cuocere per cinque minuti, quindi spegnete; con una spatola prelevate i filetti e teneteli in caldo su un piatto.
In un altro tegame scaldate un filo d'olio, aggiungete il pane grattugiato e fate tostare finché sarà croccante. 
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci le tripoline.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nel tegame con i pomodori; mescolate delicatamente per qualche minuto, quindi distribuite nei piatti.
Aggiungete in ogni piatto alcuni filetti di triglie e una manciata abbondante di pane tostato e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF