Insalata di pasta

Fiori in insalata con prosciutto e uova in camicia

Un piatto raffinato e di sicuro effetto, quasi un piatto unico che lascerà i vostri commensali a bocca aperta...
fiori_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g fiori
300 g prosciutto cotto in una sola fetta
200 g taleggio
200 g fagiolini
4-6 uova
4 acciughe
30 g capperi sotto sale
olio EVO
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco due pentole piena d'acqua, una più grande per la pasta ed una più piccola per le uova in camicia.
Lavate, asciugate e tagliate a pezzetti di circa 1 cm i fagiolini.
Tagliate a dadini il prosciutto e il taleggio.
Tritate finemente le acciughe.
Sciacquate dal sale i capperi (o usateli senza sciacquarli per lasciare una maggior salinità, ma facendo molta attenzione ad aggiungere ancora sale).
Per preparare facilmente le uova in camicia, prendete delle ciotoline, in ognuna mettete un foglio di pellicola alimentare e ungetela con una goccia d'olio; rompete un uovo in ognuna, quindi chiudete la pellicola facendo uscire tutta l'aria e legatela con un pezzetto di filo di cotone. 
Quando l'acqua bolle, nella pentola piccola abbassate la fiamma perché sobbolla appena; in quella grande aggiungete il sale e tuffateci i fagiolini e i fiori.
Prendete le uova preparate prima e immergetele delicatamente nella pentola che sobbolle; dopo tre minuti scolatele con una schiumarola e mettetele in un piatto.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela con i fagiolini e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete il prosciutto, il taleggio, le acciughe e i capperi; aggiustate di sale e pepe, mescolate con cura e dividete nei singoli piatti. Create al centro di ognuno un incavo, aprite i pacchettini con le uova e fatene scivolare uno nell'incavo di ogni piatto; spolverate con un pizzico di sale e pepe e servite - rompendo l'uovo il tuorlo inonderà l'insalata arricchendola!
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Sagnarelli in insalata con ceci e ciauscolo

Un'insalata molto ricca e saporita, per queste calde giornate d'estate...
Sagnarelli
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g sagnarelli
300 g ciauscolo
200 g provola affumicata
200 g ceci precotti
2 gambi sedano bianco
maionese
olio EVO
origano
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, asciugate e affettate sottilmente il sedano.
Tagliate a dadini il ciauscolo e la provola.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci i sagnarelli.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete il ciauscolo, il sedano, la provola, i ceci, un paio di cucchiai di maionese e spolverate con l'origano; aggiustate di sale e pepe, mescolate con cura e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Orecchiette al nero di seppia in insalata con baccalà e cannellini

Un tocco di colore: nero, rosso, giallo, bianco, verde... ed ogni colore un sapore diverso!
orecchiette-al-nero-di-seppia-500-gr_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g orecchiette al nero di seppia
300 g baccalà reidratato
200 g cannellini precotti
100 g pomodori ciliegini rossi
100 g pomodori ciliegini gialli
100 g olive taggiasche
1 cipollotto
olio EVO
sale, peperoncino fresco

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua e scaldate una piastra.
Lavate, asciugate e affettate sottilmente il cipollotto.
Lavate, asciugate e tagliate a spicchi i pomodorini rossi e gialli.
Tagliate a rondelle il peperoncino (se vi piace più piccante lasciate i semi, altrimenti eliminateli).
Cuocete il baccalà sulla piastra, quindi lasciatelo intiepidire e sfaldatelo.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci le orecchiette.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete il baccalà, il cipollotto, i pomodorini, i cannellini, le olive taggiasche e il peperoncino; aggiustate di sale, mescolate con cura e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di lanterne con mozzarelline e feta

Un'insalata light e saporita, colorata e fresca...
Ingredienti (per 4-6 persone):
lanterne_300
500 g lanterne
250 g mozzarelline
250 g feta
100 g olive verdi snocciolate
100 g olive nere snocciolate
olio EVO
basilico, timo
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tagliate a fettine le olive.
Lavate, asciugate e tagliate in spicchi i pomodorini.
Tagliare a dadini la feta.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci le lanterne.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete le mozzarelline, la feta, le olive verdi e nere, il timo e il basilico spezzettato al momento con le mani; aggiustate di sale e pepe, mescolate con cura e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di campanelle con calamari e peperoni

Fresca, al sapore di mare, colorata, saporita... cosa volere di più?
Ingredienti (per 4-6 persone):
campanelle o gigli_300
500 g campanelle
400 g anelli di calamari
1 peperone rosso
200 g mais precotto
1 mazzetto prezzemolo
olio EVO
vino bianco secco
sale, peperoncino fresco

Mettete sul fuoco due pentole d'acqua, una per la pasta e una per i calamari.
Lavate, asciugate e tagliate a dadini il peperone.
Lavate, asciugate e tritate finemente il prezzemolo.
Lavate, asciugate e tagliare ad anelli il peperoncino fresco, tenendo i semi se vi piace più piccante.
Quando l'acqua bolle, salatela e in una pentola tuffate le campanelle, nell'altra aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco secco e i calamari.
Quando la pentola dei calamari riprende il bollore, lasciate cuocere 2-3 minuti, poi scolateli e lasciateli raffreddare.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete i calamari, il peperone, il mais, il prezzemolo e il peperoncino; aggiustate di sale, mescolate con cura e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Croxetti in insalata con salmone e aneto

La pasta dei nobili liguri, marchiata con il loro stemma, insieme al principe dei pesci, il salmone…
Ingredienti (per 4-6 persone):
Croxetti-1100x1100_300
500 g croxetti o corzetti
300 g salmone fresco a tranci
3 coste sedano bianco
3 carote
100 g noci
1 mazzetto aneto
100 ml panna acida
olio EVO
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, asciugate e tagliate a fettine il sedano.
Pelate, lavate, asciugate e, aiutandovi con un pelapatate, riducete le carote a striscioline.
Lavate, asciugate e tritate l'aneto.
Tritate grossolanamente le noci.
In un tegame, scaldate un po' d'olio, aggiungete il salmone e, man mano che si cuocerà, sbriciolatelo con una forchetta o un cucchiaio di legno, assicurandovi di eliminare la pelle e le spine. Lasciate intiepidire.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci i croxetti.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete il salmone tiepido, il sedano, le carote, l'aneto, le noci e la panna acida; aggiustate di sale e pepe, mescolate con cura e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Lorighittas in insalata con hummus, salame e pomodori sott'olio

Una pasta tipica della Sardegna, in un'insalata dai sapori forti e un po' mediorientali…
Ingredienti (per 4-6 persone):
lorighittas_300
500 g lorighittas
300 g salame a stagionatura media
300 g hummus
150 g pomodori secchi sott'olio
150 g pecorino sardo stagionato
olio EVO
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tagliate il salame a dadini.
Scolate i pomodori secchi e tagliateli a striscioline.
Sbriciolate il pecorino - attenzione, non dev'essere grattugiato - troppo fine - né tritato troppo grosso; potete metterlo in un mixer e dare brevi spunti finché non sarà in pezzetti piccoli ma non troppo.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci le lorighittas.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete il salame, l'hummus, i pomodori secchi e il pecorino; aggiustate di sale e pepe, mescolate con cura e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di gramigna con gamberi, formaggio spalmabile e rucola

Dolce, piccante, con un tocco di mare e la leggera acidità del limone…
Ingredienti (per 4-6 persone):
gramigna_300
500 g gramigna
300 g gamberi sgusciati
200 g pomodori ciliegini
150 g formaggio cremoso
100 g rucola
50 g noci macadamia
olio EVO
buccia grattugiata di ½ limone
paprika
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua ed una più piccola per i gamberi.
Lavate, asciugate e tagliate in quattro i pomodorini.
Lavate, asciugate e spezzate grossolanamente con le mani la rucola.
Tritate grossolanamente le noci macadamia.
Lessate i gamberi per 2-5 minuti a seconda della grandezza.
In una ciotola, lavorate il formaggio con la paprika per renderlo cremoso.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci la gramigna.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete i gamberi, i pomodorini, la rucola, le noci macadamia, il formaggio mescolato alla paprika e la buccia di limone; aggiustate di sale e pepe, mescolate con cura e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di gemelli con prosciutto di Sauris, Roquefort e cetrioli

Quando il caldo arriva, cosa c'è di meglio di un'insalata di pasta fresca e saporita...
Ingredienti (per 4-6 persone):
gemelli-jpg_300
500 g gemelli
300 g prosciutto di Sauris
200 g Roquefort
100 g mais precotto
2 cetrioli medi
olio EVO
erba cipollina
paprika affumicata
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, asciugate e tagliate in quattro per lungo i cetrioli, quindi tagliateli ancora a fettine.
Tagliate a dadini il prosciutto di Sauris ed il Roquefort.
In una capace padella fate saltare brevemente il prosciutto.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci i gemelli.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio e mescolate.
Aggiungete anche il prosciutto, il Roquefort, il mais, i cetrioli, la paprika e l'erba cipollina tagliuzzata al momento; aggiustate di sale e pepe, mescolate con cura e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di strozzapreti con polpo

Una delle ultime insalate di pasta della stagione, che si mantiene bella…
Ingredienti (per 4-6 persone):
Strozzapreti
500 g strozzapreti
500 g polpo a pezzetti lessato
200 g pomodori ciliegini
50 g olive nere denocciolate
1 gambo di sedano bianco
succo di limone
olio EVO
prezzemolo
sale, peperoncino

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tagliate i pomodori in quattro quarti, le olive a rondelle ed il sedano a bastoncini; lavate, asciugate e tritate il prezzemolo.
In una ciotola, preparate il condimento mescolando olio EVO, succo di limone, sale e peperoncino.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate gli strozzapreti.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete il polpo, i pomodorini, le olive, il sedano, il prezzemolo e il condimento, aggiustate di sale e peperoncino, mescolate bene e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di cavatelli con mocetta e melanzane alla menta

Un'insalata di pasta sfiziosa, che unisce idealmente il nord, la mocetta, con il sud, le melanzane...
Ingredienti (per 4-6 persone):
Cavatelli
500 g cavatelli
200 g mocetta
1 melanzana
50 g funghetti sott'olio
qualche foglia di menta fresca
olio EVO
1 spicchio d'aglio (se piace)
sale, pepe nero macinato al momento

Lavate bene la melanzana, asciugatela, quindi tagliatela a fettine sottili e grigliatele. Quando saranno pronte, disponetele in un contenitore con i bordi alti, aggiungete alcune foglie di menta spezzettate a mano, un pizzico di sale e pepe, l'aglio schiacciato (se piace) ed irrorate d'olio. Lasciate riposare almeno due ore a temperatura ambiente o, meglio, una notte in frigorifero.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tagliate la mocetta a striscioline sottili ed i funghetti a metà.
Tagliate anche le melanzane a striscioline dopo aver eventualmente eliminato l'aglio.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate i cavatelli.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete un filo d'olio, la mocetta, i funghetti, le melanzane con la menta, aggiustate di sale e pepe, mescolate bene e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di farfalle con pollo e pancetta

Un'insalata di pasta ricca e gustosa, perfetta per i giorni un po' più freschi, magari dopo un temporale…
Ingredienti (per 4-6 persone):
Farfalle tricolore
500 g farfalle tricolore
200 g petto di pollo
100 g pancetta (normale o affumicata, come piace di più)
150 g formaggio cremoso
150 g asparagi
100 g olive nere denocciolate
1 cipollotto
olio EVO
salvia
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate e pulite con attenzione gli asparagi, eliminate la parte dura del gambo, tagliate circa 3 cm di punta e riducete il resto a rondelle di 5 mm di spessore.
Tagliate a dadini la pancetta, il petto di pollo e il formaggio cremoso; lavate, asciugate e tagliate a rondelle il cipollotto; tagliate a rondelle le olive.
Scaldate sul fuoco un tegame, quindi aggiungete la pancetta, il pollo, le rondelle di asparagi, tenendo a parte le punte, e qualche foglia di salvia. Dopo qualche minuto aggiungete anche le punte e continuate la cottura finché la pancetta sarà dorata, il pollo ben rosolato e gli asparagi morbidi al punto giusto. Aggiustate di sale e pepe. Scolate dal grasso e tenete in caldo.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate le farfalle.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete la pancetta, il pollo, gli asparagi, il formaggio, il cipollotto, le olive, mescolate delicatamente e servite tiepida.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di creste di gallo con sardine, arance e finocchietto

Un'insalata di pasta fresca e saporita, con sapori mediterranei e di sicuro successo!
Ingredienti (per 4-6 persone):
Creste di Gallo
500 g creste di gallo
2 scatole sardine sott'olio
1 arancia (possibilmente non trattata)
50 g anacardi tritati grossolanamente
150 g fiocchi di latte
1 gambo sedano bianco
olio EVO
1 mazzetto finocchietto
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate molto bene l'arancia, grattugiate un po' di buccia, poi sbucciatela al vivo, ricavatene quattro spicchi e tagliate questi ultimi a fettine. Lavate, asciugate e tagliate a fettine il sedano. Tritate il finocchietto.
In una ciotola mettete le sardine e sbriciolatele con una forchetta.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate le creste di gallo.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete le sardine, i fiocchi di latte, l'arancia e la sua buccia, il sedano, il finocchietto, gli anacardi e un filo d'olio, aggiustate di sale e pepe, mescolate delicatamente per qualche minuto e portate in tavola.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Insalata di foglie d’ulivo con formaggi, carote, ceci e mandorle

Foglie di ulivo
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g foglie d’ulivo
2 uova sode
150 g caciocavallo
150 g pecorino umbro semistagionato
100 g robiola
100 g yogurt greco
4 carote
100 g ceci già lessati
50 g mandorle tritate grossolanamente
olive verdi denocciolate
olio EVO
timo limone, coriandolo macinato
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, pulite ed tagliate le carote a julienne. Tagliate a dadini il caciocavallo ed il pecorino.
In una ciotola mettete la robiola e lo yogurt greco, e amalgamateli con una forchetta aggiungendo l'olio a filo per ottenere una crema liscia; aggiungete qualche fogliolina di timo limone, un cucchiaino di coriandolo, sale e pepe.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate le foglie d'ulivo.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete le carote, i ceci, i formaggi, le olive, le mandorle; irrorate, con la crema ottenuta in precedenza, se necessario aggiungete ancora un filo d'olio, mescolate delicatamente per qualche minuto e portate in tavola.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trottole con tacchino alla messicana

Trottole
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g trottole
250 g petto di tacchino
150 g mais precotto
150 g fagioli rossi precotti
200 g ricotta o fiocchi di latte
200 g pomodori ciliegini
50 ml panna da cucina
1 piccola cipolla
buccia grattugiata e succo di ½ limone
olio EVO
mix di spezie messicane (si trovano anche già premiscelate al supermercato)
sale

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, pulite ed tritate finemente la cipolla. Tritate a dadini il petto di tacchino.
Lavate e tagliate in quattro spicchi i pomodorini.
Mettete la ricotta in una ciotola, quindi lavoratela con una forchetta per qualche minuto, per renderla cremosa - in alternativa sgranate in una ciotola i fiocchi di latte con una forchetta; salate e pepate. 
Scaldate un giro di olio Evo in un tegame, quindi aggiungete la cipolla; fate soffriggere per qualche minuto, quindi aggiungete anche il tacchino a dadini. Dopo qualche altro minuto insaporite con le spezie e portate a cottura a fuoco dolce, aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Quando il tacchino sarà quasi cotto, aggiungete la panna, il succo di limone, il mais e i fagioli rossi; aggiustate di sale.
A cottura ultimata, spegnete e lasciate intiepidire.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate le trottole.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete il tacchino, il formaggio, i pomodorini, la buccia del limone grattugiata, un po' di olio EVO, mescolate delicatamente per qualche minuto e portate in tavola.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di ruote con polpa di granchio

ruote_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g ruote
200 g polpa di granchio
100 g robiola
100 g ricotta
200 g pomodori ciliegini
1 limone
burro, olio EVO
prezzemolo
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, pulite ed tritate finemente il prezzemolo. Tritate grossolanamente la polpa di granchio.
Lavate accuratamente il limone, eventualmente anche con un po' di bicarbonato, quindi grattugiatene la buccia e spremetene il succo.
Lavate e tagliate in quattro spicchi i pomodorini.
Mettete la robiola e la ricotta in una ciotola, quindi lavoratele con una forchetta per qualche minuto, per renderle cremose; salate e pepate. 
Sciogliete un pezzetto di burro in un tegame, quindi fateci saltare la polpa di granchio per qualche minuto; la polpa di granchio si trova generalmente in scatola, già cotta: nel caso la vostra non sia cotta, saltatela in padella per qualche minuto in più.
Preparate una vinaigrette sciogliendo del sale nel succo di limone, quindi aggiungete del pepe, la buccia del limone grattugiata ed emulsionate con olio EVO con una frusta fino ad ottenere una salsa omogenea.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate le ruote.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete la polpa di granchio, i formaggi, i pomodorini, il prezzemolo, irrorate con la vinaigrette, mescolate delicatamente per qualche minuto e portate in tavola.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie di farina di castagne con noci e sardine

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
250 g Trofie di farina di castagne Val di Vara
2 scatole sardine sott'olio
100 g gherigli di noci
1 mazzetto prezzemolo
50 g uvetta sultanina (opzionale - se vi piace più agrodolce)
1 arancia (possibilmente non trattata)
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Nel frattempo scolate le sardine e sbriciolatele in una zuppiera con una forchetta; tritate grossolanamente le noci e finemente il prezzemolo ed aggiungete il tutto alla zuppiera.
Mettete a bagno l'uvetta, se la usate, in una ciotola con un po' di acqua tiepida.
Lavate attentamente e grattugiate finemente la parte colorata della buccia dell'arancia e spremetene il succo, eliminando pellicine e semi; in una ciotola, emulsionate il succo d'arancia con dell'olio EVO, aggiustate di sale e pepe e lasciate riposare.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie.
Quando le trofie saranno al dente, scolatele e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versatele nella zuppiera; aggiungete l'uvetta scolata, se la utilizzate, l'emulsione di succo d'arancia e olio EVO, la buccia dell'arancia grattugiata, mescolate delicatamente e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie al nero di seppia con gamberi e stracciatella pugliese

Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie al nero di seppia Val di Vara
200 g gamberi sgusciati
200 g stracciatella pugliese
200 g pomodori datterini
1 mazzetto di coriandolo fresco
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Mentre l'acqua bolle, in un tegame scaldate un po' d'olio EVO, quindi soffriggete i gamberi per pochi minuti e spegnete la fiamma.
Aggiustate di sale e pepe.
Tagliate in quattro spicchi i datterini e tritate il coriandolo.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate le trofie.
Quando saranno al dente, scolate le trofie e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versatele in una zuppiera, aggiungete un giro d'olio EVO, i gamberi tiepidi, la stracciatella, i datterini ed il coriandolo tritato.
Mescolate e servite i vostri commensali.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie di farina "00" granito con pancetta, pollo e feta

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
250 g petto di pollo
250 g bacon in una sola fetta
250 g feta
250 g fagiolini puliti
250 g pomodori ciliegini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
basilico, timo
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tagliate il bacon, il petto di pollo e la feta a dadini di circa 1 cm di lato, i pomodorini in quarti, e i fagiolini della stessa lunghezza delle trofie.
Scaldate sul fuoco un tegame e, quando sarà ben caldo, aggiungete il bacon a dadini e lasciatelo a fiamma alta finché sarà ben croccante.
Scolate il bacon e fatelo asciugare in un foglio di carta da cucina, quindi aggiungete nel grasso che sarà rimasto il petto di pollo; salate, pepate ed aggiungete delle foglioline di timo, fate ben rosolare da tutti i lati per pochi minuti, quindi scolatelo e fate asciugare anch'esso in un foglio di carta da cucina.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio; dopo un paio di minuti aggiungete anche i fagiolini.
Quando le trofie saranno al dente, scolate il tutto e raffreddatelo sotto l'acqua corrente, quindi versatelo in una zuppiera, aggiungete il bacon, il pollo, la feta, i pomodorini, alcune foglie di basilico spezzettate con le mani, un filo d'olio EVO, mescolate delicatamente e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie di farina "00" granito con sardine e limone

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
200 g sardine sott'olio
2 limoni (possibilmente non trattati)
50 g mandorle a lamelle
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
erba cipollina
prezzemolo
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo scolate la sardine dall'olio e, in una zuppiera, sminuzzatele aiutandovi con una forchetta.
Lavate molto bene i limoni, eventualmente anche con un po' di bicarbonato, quindi tagliatene uno a spicchi e poi tagliate ogni singolo spicchio a triangolini sottili, compresa la buccia. Grattugiate la buccia dell'altro e spremetelo, eliminando i semi.
Tritate il prezzemolo e l'erba cipollina.
Preparate una vinaigrette sciogliendo del sale nel succo di limone, quindi aggiungete del pepe, la scorza del limone grattugiata ed emulsionate con olio EVO utilizzando una frusta finche non si otterrà una salsa omogenea.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio.
Quando le trofie saranno al dente, scolatele e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versatele nella zuppiera con le sardine, aggiungete il limone a pezzetti, la vinaigrette, le mandorle a lamelle, le erbe tritate, mescolate delicatamente e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie al nero di seppia con gamberi e peperoni al forno

Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie al nero di seppia Val di Vara
250 g gamberi sgusciati
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 peperone verde
1 spicchio aglio
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe, timo fresco

Accendete il forno alla temperatura massima.
Lavate ed asciugate i peperoni, quindi disponeteli sulla teglia, sopra un foglio di carta forno e infornateli.
Girateli ogni 5 minuti e lasciateli finché la pelle sarà abbrustolita; toglieteli quindi dal forno e disponeteli in un contenitore coperto. Lasciateli riposare per 5 minuti, quindi spellateli, apriteli, eliminate picciolo e semi e conservate e filtrate il liquido che avranno formato durante la cottura. Tagliateli a filetti.
In una ciotola, mescolate olio EVO, sale, pepe, lo spicchio d'aglio tagliato a fettine sottili e il timo, quindi aggiungete i peperoni e mescolate bene. Lasciate riposare almeno 30 minuti (potete lasciare in infusione anche fino al giorno successivo, in frigorifero).
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Mentre l'acqua bolle, in un tegame scaldate un po' d'olio EVO, quindi soffriggete i gamberi per pochi minuti e spegnete la fiamma.
Aggiustate di sale e pepe e aggiungete un rametto di timo.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate le trofie.
Quando saranno al dente, scolate le trofie e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versatele in una zuppiera, aggiungete i gamberi tiepidi ed i filetti di peperone con il loro condimento.
Mescolate e servite i vostri commensali.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie di farina di castagne con pancetta e zucchine in carpione

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
250 g Trofie di farina di castagne Val di Vara
300 g pancetta (dolce o affumicata, come preferite) in una sola fetta
2 zucchine
1 grossa cipolla
1 spicchio aglio
200 ml aceto bianco di vino
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
100 ml vino bianco secco
3 foglie salvia
3 foglie alloro
sale, pepe

Tritate la cipolla e scamiciate e tritate l'aglio.
In un tegame scaldate un goccio d'olio, quindi unite la cipolla tritata e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete l'aglio, l'alloro e la salvia, salate, pepate e rosolate per un paio di minuti, quindi aggiungete anche l'aceto, il vino bianco e un bicchiere d'acqua.
Lasciate sobbollire per 30 minuti circa, a fuoco dolcissimo.
Nel frattempo lavate le zucchine, eliminate le estremità e tagliatele a fettine sottili in diagonale, in modo da ottenere delle fette ovali. Friggetele poco per volta e lasciatele scolare dall'olio su carta assorbente. Disponetele in una pirofila a strati ed irrorate ogni strato con la salsa calda. Lasciate raffreddare, quindi passate in frigorifero per almeno 2-3 ore.
Passato questo tempo, mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Nel frattempo tagliate la pancetta a dadini e fatela soffriggere a fuoco dolce in un tegame, finché sarà croccante, quindi scolatela dal grasso che avrà lasciato e fatela scolare su carta assorbente.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie.
Quando le trofie saranno al dente, scolatele e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versatele nella zuppiera; aggiungete la pancetta, le zucchine scolate dal carpione e un giro di olio EVO, mescolate delicatamente e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie al nero di seppia in insalata con tre affumicati

Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie al nero di seppia Val di Vara
100 g salmone affumicato
100 g tonno affumicato
100 g pesce spada affumicato
100 g panna acida
100 g songino
200 g pomodori ciliegini
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Mentre l'acqua bolle, tritate i pesci affumicati, staccate le foglie di songino ad una ad una e tagliate in quarti i pomodorini.
Mescolate i pesci con la panna acida.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate le trofie.
Quando saranno al dente, scolate le trofie e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versatene un terzo in una zuppiera, aggiungete un terzo del pesce, del songino e dei pomodorini, un giro d'olio EVO, sale e pepe e continuate a disporre strati in questo ordine fino ad esaurire gli ingredienti. Otterrete una serie di strati di colori diversi che vi permetteranno di presentare la vostra insalata di pasta in modo molto elegante.
Una volta in tavola, mescolate e servite i vostri commensali.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie fresche con tonno e carciofini

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Trofie fresche di farina "00" granito Val di Vara
200 g carciofini sott'olio
300 g tonno sott'olio
300 g pomodori ciliegini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
capperi
acciughe
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo tagliate i carciofini a pezzetti, i pomodori a spicchi e sminuzzate il tonno. Pestate le acciughe con un po' d'olio, quindi, quando saranno ridotte in una pasta, aggiungete altro olio a piacere (servirà a condire le trofie) Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio. Quando le le trofie saranno al dente, scolatele e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versate nella zuppiera; aggiungete il tonno, i carciofini, i pomodorini ed i capperi, condite con l'olio all'acciuga, lasciate riposare per qualche tempo in frigorifero e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie fresche con pesto e frutti di mare

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Trofie fresche di farina "00" granito Val di Vara
2x150 g Pesto alla genovese Val di Vara
1 Kg conchiglie (cozze, vongole, fasolari...)
300 g code di gambero
300 g calamari
300 g pomodori ciliegini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
vino bianco
1 spicchio aglio (se piace)
sale, pepe

Lavate le conchiglie e mettetele a bagno in acqua e sale per almeno 1 ora. Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo disponete le conchiglie in un capace tegame e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti a tegame coperto. Eliminate le conchiglie tenendone qualcuna per guarnire, tenete a parte i molluschi e filtrate il liquido di cottura. Pulite i gamberi eliminando il carapace ed il filo nero sul dorso, e tagliate a striscioline i calamari. In un tegame (anche quello dove avete fatto aprire le conchiglie, purché non ci sia sabbia) scaldate un po' d'olio e lo spicchio di aglio; aggiungete i calamari ed insaporite per un paio di minuti, quindi aggiungete i gamberi. Dopo altri due minuti, sfumate con un po' di vino bianco, aggiustate di sale e pepe, aggiungete i pomodori ciliegini tagliati a spicchi, quindi continuate la cotture per ulteriori 10 minuti aggiungendo, se necessario, il liquido di cottura filtrato delle conchiglie, poi fate raffreddare Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio. Versate il pesto in una capace zuppiera, aggiungere un mestolino di acqua di cottura e mescolate. Quando le le trofie saranno al dente, scolatele e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versate nella zuppiera con il pesto, aggiungete i frutti di mare freddi, lasciate riposare per qualche tempo in frigorifero e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF