Taglierini freschi all’ortica con ragù di agnello e carciofi

taglierini ortica
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 kg Taglierini freschi all'ortica Val di Vara
400 g polpa di agnello
4 carciofi puliti e tagliati a spicchi in acqua acidulata con limone
1 spicchio d'aglio (se piace - in alternativa un trito di cipolla, carota e sedano)
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
spezie: rosmarino, timo, mentuccia, coriandolo
pecorino grattugiato
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo, tagliate la polpa d'agnello a cubetti molto piccoli; in un tegame fate scaldare l'olio EVO, quindi aggiungete lo spicchio d'aglio (o, se preferite, il trito di verdure) e fatelo imbiondire. Aggiungete la polpa tritata, fate rosolare per qualche minuto e bagnate con il vino bianco.
Quando il vino sarà evaporato, aggiungete i carciofi scolati e tagliati a julienne, salate, pepate, aromatizzate con le spezie e bagnate con poco brodo. Lasciate cuocere per 15-20 minuti, aggiungendo ancora brodo se necessario.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i taglierini.
Quando saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con il sugo; aggiungete il pecorino e mescolate accuratamente per un paio di minuti quindi distribuitele nei piatti dei commensali e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie fresche con tonno e carciofini

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Trofie fresche di farina "00" granito Val di Vara
200 g carciofini sott'olio
300 g tonno sott'olio
300 g pomodori ciliegini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
capperi
acciughe
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo tagliate i carciofini a pezzetti, i pomodori a spicchi e sminuzzate il tonno. Pestate le acciughe con un po' d'olio, quindi, quando saranno ridotte in una pasta, aggiungete altro olio a piacere (servirà a condire le trofie) Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio. Quando le le trofie saranno al dente, scolatele e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versate nella zuppiera; aggiungete il tonno, i carciofini, i pomodorini ed i capperi, condite con l'olio all'acciuga, lasciate riposare per qualche tempo in frigorifero e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Tagliatelle bio con carciofi e pancetta

tagliatelle bio_small
Ingredienti per 4-6 porzioni:
500 g Tagliatelle biologiche Val di Vara
200 g pancetta
6 carciofi
1 scalogno
vino bianco
100 g provolone saporito
succo di limone
sale, pepe, prezzemolo

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tagliate a dadini la pancetta e tritate lo scalogno.
Eliminate le foglie esterne più dure dei carciofi e tagliateli a metà nel senso della lunghezza; eliminate la parte filamentosa che si trova al centro. Tagliateli a bastoncino e metteteli a bagno un acqua acidulata con succo di limone per evitare che anneriscano.
Scaldate un tegame, quindi aggiungete lo scalogno tritato e la pancetta a dadini. Fate rosolare in modo che la pancetta diventi croccante e rilasci il suo grasso, poi aggiungete i carciofi scolati e continuate la cottura per 3-4 minuti, quindi sfumate con il vino bianco. Aggiustate di sale e pepe (attenzione che la pancetta è molto saporita) e portate a cottura a fuoco dolce.
Usando una grattugia con buchi grossi, grattugiate grossolanamente il provolone.
Tritate finemente il prezzemolo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele, versatele nel sugo, aggiungete il provolone e il prezzemolo e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Mezze maniche con prosciutto di Praga e carciofi

Attenzione a non pungersi... ma la fatica sarà ricompensata!
Ingredienti (per 4-6 persone):
mezzemaniche_300
500 g mezze maniche
200 g prosciutto di Praga listarelle
4 carciofi
1 scamorza di bufala (bianca o affumicata)
olio EVO
1 spicchio aglio
succo di limone
timo
sale, pepe nero grattugiato al momento

Pelate, lavate e asciugate lo spicchio d'aglio.
Pulite i carciofi utilizzando un paio di guanti: tagliate il gambo e tenetelo a parte per altre preparazioni, eliminate le foglie esterne più dure, le spine rimaste e tagliateli a metà; eliminate anche il fieno centrale e affettateli il più finemente possibile; immergeteli in acqua e succo di limone per evitare che anneriscano.
Tagliate la scamorza di bufala a fettine sottilissime.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
In una capace padella fate scaldare dell'olio EVO e, quando è caldo, aggiungete l'aglio per qualche minuto, quindi eliminatelo. Versate in padella i carciofi ben scolati, il timo ed il prosciutto di Praga. Continuate la cottura a fuoco lento aggiungendo quando necessario un po' di acqua di cottura, finché i carciofi saranno teneri; aggiustate di sale e pepe.
Quando l'acqua bolle, salatela e versatevi le mezze maniche.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo; mescolate delicatamente per un paio di minuti e distribuite nei piatti; ricoprite ogni piatto di fettine di scamorza, in modo che il calore della pasta le faccia fondere lentamente, e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF