Gigli con capesante e finocchietto selvatico

Il mare e la terra... la delicatezza delle capesante e l'asprezza del finocchietto... 
Ingredienti (per 4-6 persone):
gigli_300
500 g gigli o campanelle
400 g capesante sgusciate
2 mazzetti finocchietto selvatico
50 g pinoli
1 lime
burro, olio EVO
1 scalogno
brandy
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Pulite, lavate e tritate lo scalogno.
Lavate molto bene e asciugate il lime.
Sciacquate e asciugate le capesante, quindi separate il corallo dalla noce.
Pulite il finocchietto togliendo i gambi più duri, lavatelo e scuotetelo per eliminare l'acqua in eccesso, quindi lasciatelo sgocciolare.
In una capace padella fate scaldare del burro e, quando sarà caldo, aggiungete lo scalogno; lasciate imbiondire per qualche minuto, aggiungendo se necessario un cucchiaio d'acqua, poi aggiungete le capesante e soffriggetele brevemente; sfumate con il brandy e lasciate evaporare a fiamma alta. Aggiustate di sale e pepe, spegnete e tenete in caldo.
Frullate in un mixer un mazzetto di finocchietto con i pinoli e dell'olio per ottenere una crema abbastanza fluida.
Quando l'acqua bolle, salatela, tuffateci l'altro mazzetto di finocchietto e cuocete per 5 minuti; scolatelo e tagliuzzatelo. Intanto versate nell'acqua i gigli.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con le capesante; aggiungete la crema di finocchietto e il finocchietto lessato e tagliuzzato, mescolate delicatamente per qualche minuto a fiamma bassa, quindi distribuite nei piatti, aggiungete una grattugiata di buccia di lime (solo la parte verde) e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF