Malloreddus con vongole, verza e bottarga

malloreddus singolo
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g malloreddus
500 g vongole
500 g verza
200 g pomodori datterini
10 g bottarga di muggine o tonno
1 scalogno
vino bianco
olio EVO
sale, pepe, zucchero

Lavate le vongole e mettetele a bagno con acqua e sale per almeno un'ora.
Tritate la verza sottile e lavatela bene.
Tritate anche lo scalogno e tagliate i pomodori in quattro.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Disponete le vongole in un tegame con qualche cucchiaio di olio EVO e acqua e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti con il coperchio. Eliminate le vongole che non si fossero aperte, estraete i molluschi e teneteli a parte, conservandone qualcuno con la conchiglia per guarnire, e filtrate il liquido di cottura. Sciacquate il tegame per eliminare eventuale sabbia e ponetelo nuovamente sul fuoco, quindi aggiungete un filo d'olio EVO e lo scalogno. Fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete anche la verza e lasciate insaporire; aggiustate di sale e pepe. Sfumate con il vino bianco e, quando sarà evaporato, aggiungete il liquido delle vongole filtrato, i pomodorini ed un pizzico di zucchero. Continuate la cottura a fuoco molto dolce per 10 minuti, aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura. Dopo i 10 minuti, aggiungete anche le vongole sgusciate.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete malloreddus.
Una volta cotti, versateli nel tegame con il sugo; spolverate con la bottarga e lasciate insaporire per un paio di minuti, poi distribuite nei piatti, guarnite con le vongole con il guscio che avevate tenuto a parte e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Malloreddus tricolori con luganega e piselli

Potete usare anche i malloreddus monocolore...
Sarà un primo meno colorato, ma non per questo meno buono...
Ingredienti (per 4-6 persone):
malloreddus tricolore
500 g malloreddus tricolori
250 g luganega
200 g piselli freschi già sgranati
50 g pecorino romano grattugiato
olio EVO
1 cipolla rossa media
concentrato di pomodoro
rosmarino
zucchero
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Pulite, lavate e tritate la cipolla.
Spellate la luganega, quindi sgranatela in una scodella con un goccio d'olio, aiutandovi con una forchetta.
In una capace padella fate scaldare dell'olio e, quando sarà caldo, aggiungete la cipolla; lasciatela imbiondire per qualche minuto, aggiungendo se necessario un cucchiaio d'acqua, poi aggiungete anche la luganega, i piselli e il rosmarino. Rosolate ancora per qualche minuto, poi versate il concentrato di pomodoro diluito in mezzo mestolo di acqua di cottura con un pizzico di zucchero e continuate la cottura per alcuni minuti. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l'acqua bolle, salatela e versatevi i malloreddus.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo; spolverate con il pecorino romano, saltate per un paio di minuti, quindi distribuite nei piatti e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF