Ravioli di magro con pescatrice, pancetta e prezzemolo

raviolo verde_lr
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Ravioli di magro con sfoglia verde Val di Vara
500 g rana pescatrice (coda di rospo)
200 g pancetta a dadini
1 scalogno
1/2 bicchiere vino bianco
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe, prezzemolo

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo, affettate sottilmente lo scalogno e rosolatelo in una padella con poco olio EVO per qualche minuto, quindi aggiungete la pancetta.
Mentre la pancetta si dora, con un coltello a punta affilato togliete la pelle e la spina centrale alla pescatrice, quindi tagliatela a dadini ed aggiungetela nel tegame. dopo altri 2-3 minuti, bagnate con il vino bianco e fate evaporare.
Continuate la cottura a fuoco lento.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i ravioli.
Mentre i ravioli cuociono, tritate finemente qualche ciuffo di prezzemolo ed aggiungetelo al sugo.
Quando i ravioli saranno al dente, scolateli e versateli nella padella; mescolate delicatamente per un paio di minuti a fiamma bassa quindi versate in una zuppiera o direttamente nei piatti dei commensali e servite.


Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Orecchiette alla carbonara con mais

orecchiette1_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g orecchiette
200 g pancetta affumicata da tagliare a dadini
3 uova intere + 2 tuorli
200 g mais precotto
olio EVO
pecorino grattugiato
sale, pepe nero, possibilmente macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tagliate a dadini la pancetta. Mettete sul fuoco un largo tegame con un giro d'olio e, quando l'olio è caldo, aggiungete la pancetta, il mais ed un pizzico di sale e lasciate cuocere a fuoco lento.
In una zuppiera, sbattete le uova con sale ed abbondante pepe, quindi unite abbondante pecorino, sempre continuando a mescolare.
Quando l'acqua bolle, salatela ed aggiungete le orecchiette ed un goccio d'olio.
Quando le orecchiette saranno al dente, scolatele e versatele nel tegame con mais e pancetta, mescolate per qualche minuto e fiamma viva per scaldare tutto insieme, quindi versate nella zuppiera con le uova. Mescolate bene, distribuite nei piatti, spolverate ancora con pecorino e pepe e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Gnocchi con robiola, porri e zafferano

gnocco_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g gnocchi di patate
250 g robiola
100 g pancetta a dadini
2 porri
2 bustine zafferano
olio EVO
Parmigiano grattugiato
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo, pulite i porri e tagliateli a julienne.
Scaldate un tegame, quindi aggiungete un filo d'olio EVO e la pancetta a dadini. Fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete anche i porri e lasciate insaporire; aggiustate di sale e pepe. Dopo qualche altro minuto, aggiungete anche la robiola e lasciate riscaldare lentamente a fuoco molto dolce; sciogliete lo zafferano in un mestolino di acqua di cottura, quindi aggiungetelo al sugo e mescolate. Continuate a mantenere in caldo aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura degli gnocchi.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete gli gnocchi.
Man mano che vengono a galla, scolateli con una schiumarola e versateli nel tegame con il sugo; spolverate di parmigiano grattugiato e lasciate insaporire per un paio di minuti, poi distribuite nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini biologici all'ortica con pancetta e robiola

taglierini ortica_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici all'ortica Val di Vara
200 g pancetta
200 g robiola
scorza di 1/2 limone
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tagliate a dadini la pancetta.
Scaldate un tegame, quindi aggiungete la pancetta a dadini. Fate rosolare in modo che la pancetta diventi croccante e rilasci il suo grasso, poi aggiungete la robiola e continuate la cottura a fuoco dolcissimo, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura, se necessario. Aggiustate di sale e pepe (attenzione che la pancetta è molto saporita).
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel sugo e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, grattugiate su ognuno un po' di scorza di limone e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie di farina di castagne in brodo con pollo

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
250 g Trofie di farina di castagne Val di Vara
250 g petto di pollo
100 g pancetta (dolce o affumicata, come preferite) un una sola fetta
200 g mais
1,5 l brodo vegetale o di carne
1 grossa patata
1 cipolla media
1 grossa carota
1 gambo di sedano
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
vino bianco
prezzemolo
formaggio grattugiato
sale, pepe, coriandolo

Tritate la cipolla e tagliate a dadini piccoli la carota, il sedano, la pancetta, la patata e il petto di pollo.
In un tegame a bordi alti scaldate un goccio d'olio, quindi unite la cipolla tritata, la carota, il sedano e la pancetta a dadini e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete il pollo, salate, pepate e rosolate per un paio di minuti, quindi bagnate con il vino bianco e lasciate evaporare.
Quando il vino sarà evaporato, aggiungete il brodo, meglio se caldo e portate ad ebollizione, quindi aggiungete anche la patata, il mais e le trofie; aggiustate di sale e pepe ed aggiungete una macinata di coriandolo.
Tritate il prezzemolo.
Quando le trofie saranno al dente, aggiungete il prezzemolo tritato e lasciate ancora un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, spolverate di formaggio grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Tagliatelle bio con carciofi e pancetta

tagliatelle bio_small
Ingredienti per 4-6 porzioni:
500 g Tagliatelle biologiche Val di Vara
200 g pancetta
6 carciofi
1 scalogno
vino bianco
100 g provolone saporito
succo di limone
sale, pepe, prezzemolo

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tagliate a dadini la pancetta e tritate lo scalogno.
Eliminate le foglie esterne più dure dei carciofi e tagliateli a metà nel senso della lunghezza; eliminate la parte filamentosa che si trova al centro. Tagliateli a bastoncino e metteteli a bagno un acqua acidulata con succo di limone per evitare che anneriscano.
Scaldate un tegame, quindi aggiungete lo scalogno tritato e la pancetta a dadini. Fate rosolare in modo che la pancetta diventi croccante e rilasci il suo grasso, poi aggiungete i carciofi scolati e continuate la cottura per 3-4 minuti, quindi sfumate con il vino bianco. Aggiustate di sale e pepe (attenzione che la pancetta è molto saporita) e portate a cottura a fuoco dolce.
Usando una grattugia con buchi grossi, grattugiate grossolanamente il provolone.
Tritate finemente il prezzemolo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele, versatele nel sugo, aggiungete il provolone e il prezzemolo e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Zuppa di trofie con ceci, zucca e piselli

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
250 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
250 g zucca
100 g pancetta (dolce o affumicata, come preferite) un una sola fetta
200 g ceci
100 g piselli
1 l brodo vegetale
1 cipolla media
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
formaggio grattugiato
sale, pepe, peperoncino

Riscaldate il forno a 160°C. Sbucciate la zucca e tagliatela a fette, eliminando i semi. Quando il forno sarà in temperatura, cuocetevi la zucca per 20 minuti, quindi tagliatela a dadini di 1 cm circa di lato.
Tritate la cipolla e tagliate a dadini la pancetta.
In un tegame a bordi alti scaldate un goccio d'olio, quindi unite la cipolla tritata, la pancetta a dadini e il peperoncino e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete la zucca e fate cuocere per 10 minuti a fuoco basso. Aggiungete anche i piselli ed i ceci (se li usate freschi, abbiate cura di reidratarli e cuocerli parzialmente prima) ed il brodo, alzate la fiamma e portate ad ebollizione, quindi aggiungete anche le trofie; aggiustate di sale e pepe.
Quando le trofie saranno al dente suddividete nei singoli piatti, spolverate di formaggio grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie di farina "00" granito con asparagi, provola e besciamella

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
400 g asparagi
100 g pancetta
200 g provola dolce o, per un sapore più deciso, affumicata
100 ml brodo vegetale
500 ml besciamella
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
1 rametto di timo
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua e accendete il forno a 200°C.
Nel frattempo pulite e tritate la cipolla, la carota ed il sedano e tagliate a dadini la pancetta; pulite con attenzione gli asparagi, eliminate la parte dura del gambo, tagliate la punta e tenetela a parte e riducete la parte rimanente a rondelle di circa 5 mm.
In un tegame scaldate un goccio d'olio, quindi unite sedano, carota, cipolla e pancetta e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete le rondelle di asparagi e il timo e cuocete a fuoco medio per 3-4 minuti; bagnate con il brodo, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere a fiamma media per 10 minuti. Scoperchiate e fate asciugate a fiamma vivace.
In un altro tegame, sciogliete lentamente il burro, quindi aggiungete piano la farina e mescolate molto bene; versate lentamente anche il latte, mescolando sempre, poi alzate la fiamma e portate a ebollizione, senza smettere di mescolare. Spolverate con la noce moscata, aggiustate di sale e pepe e continuate, sempre mescolando, fino ad ottenere una consistenza vellutata.
Grattugiate grossolanamente la provola.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio.
Quando le trofie saranno a circa due terzi di cottura, scolatele, versatele nel sugo, aggiungete anche le punte di asparago e lasciate insaporire per un paio di minuti; rivestite una teglia con carta da forno, quindi versate sul fondo uno strato sottile di besciamella, poi un terzo della pasta condita, besciamella, provola grattugiata, e continuate ad alternare gli strati terminando con la provola. Infornate a 200°C per circa 10 minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie di farina di castagne con pancetta e zucchine in carpione

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
250 g Trofie di farina di castagne Val di Vara
300 g pancetta (dolce o affumicata, come preferite) in una sola fetta
2 zucchine
1 grossa cipolla
1 spicchio aglio
200 ml aceto bianco di vino
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
100 ml vino bianco secco
3 foglie salvia
3 foglie alloro
sale, pepe

Tritate la cipolla e scamiciate e tritate l'aglio.
In un tegame scaldate un goccio d'olio, quindi unite la cipolla tritata e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete l'aglio, l'alloro e la salvia, salate, pepate e rosolate per un paio di minuti, quindi aggiungete anche l'aceto, il vino bianco e un bicchiere d'acqua.
Lasciate sobbollire per 30 minuti circa, a fuoco dolcissimo.
Nel frattempo lavate le zucchine, eliminate le estremità e tagliatele a fettine sottili in diagonale, in modo da ottenere delle fette ovali. Friggetele poco per volta e lasciatele scolare dall'olio su carta assorbente. Disponetele in una pirofila a strati ed irrorate ogni strato con la salsa calda. Lasciate raffreddare, quindi passate in frigorifero per almeno 2-3 ore.
Passato questo tempo, mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Nel frattempo tagliate la pancetta a dadini e fatela soffriggere a fuoco dolce in un tegame, finché sarà croccante, quindi scolatela dal grasso che avrà lasciato e fatela scolare su carta assorbente.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie.
Quando le trofie saranno al dente, scolatele e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versatele nella zuppiera; aggiungete la pancetta, le zucchine scolate dal carpione e un giro di olio EVO, mescolate delicatamente e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Tagliatelle bio ai funghi porcini con feta e pancetta

tagliatelle porcini_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Tagliatelle biologiche ai funghi porcini Val di Vara
300 g pancetta in fette spesse
300 g feta
100 g funghi porcini freschi (o 50 g secchi)
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
1 cipolla
1 spicchio aglio
prezzemolo
vino rosso
formaggio grana in petali
sale, pepe

Pulite bene i funghi ed affettateli, se freschi, oppure ammollateli con qualche cucchiaio di acqua calda, se secchi.
Ponete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tagliate a dadini la pancetta e la feta, e tritate la cipolla, l'aglio e il prezzemolo.
In un tegame, scaldate un goccio d'olio EVO, quindi aggiungete la pancetta. Soffriggete brevemente, quindi unite la cipolla e l'aglio e, dopo qualche minuto, i funghi.
Dopo qualche altro minuto, sfumate con un po' di vino rosso, quindi terminate la cottura e tenete in caldo.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele, aggiungetele alla padella con il sugo, aggiungete anche la feta a dadini ed il prezzemolo, mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite, aggiungendo alcuni petali di grana su ogni piatto.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie di farina "00" granito con pancetta, pollo e feta

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
250 g petto di pollo
250 g bacon in una sola fetta
250 g feta
250 g fagiolini puliti
250 g pomodori ciliegini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
basilico, timo
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tagliate il bacon, il petto di pollo e la feta a dadini di circa 1 cm di lato, i pomodorini in quarti, e i fagiolini della stessa lunghezza delle trofie.
Scaldate sul fuoco un tegame e, quando sarà ben caldo, aggiungete il bacon a dadini e lasciatelo a fiamma alta finché sarà ben croccante.
Scolate il bacon e fatelo asciugare in un foglio di carta da cucina, quindi aggiungete nel grasso che sarà rimasto il petto di pollo; salate, pepate ed aggiungete delle foglioline di timo, fate ben rosolare da tutti i lati per pochi minuti, quindi scolatelo e fate asciugare anch'esso in un foglio di carta da cucina.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio; dopo un paio di minuti aggiungete anche i fagiolini.
Quando le trofie saranno al dente, scolate il tutto e raffreddatelo sotto l'acqua corrente, quindi versatelo in una zuppiera, aggiungete il bacon, il pollo, la feta, i pomodorini, alcune foglie di basilico spezzettate con le mani, un filo d'olio EVO, mescolate delicatamente e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini bio al peperoncino con gamberi e lenticchie

taglierini bio peperoncino_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici al peperoncino Val di Vara
250 g gamberi sgusciati
200 g lenticchie
50 g pancetta tesa
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
200 g passata di pomodoro
1 scalogno
sale, zucchero, rosmarino

Mettete a bagno le lenticchie secondo le indicazioni riportate sulla confezione, quindi lessatele per 15 minuti.
Quando le lenticchie saranno lessate, ponete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Nel frattempo, tritate la pancetta a dadini e lo scalogno molto finemente. Mettete sul fuoco un largo tegame, scaldate un filo d'olio EVO, quindi aggiungete lo scalogno e la pancetta e lasciate soffriggere per alcuni minuti; aggiungete un rametto di rosmarino e le lenticchie e lasciate insaporire, quindi aggiungete anche la passata di pomodoro e un pizzico di zucchero e cuocete per 10 minuti, aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua calda. Infine, aggiungete anche i gamberi, aggiustate di sale e cuocete per altri 5 minuti.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli e versateli nel tegame con il sugo, mescolate molto delicatamente per alcuni minuti, quindi suddividete nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini bio al peperoncino con champignon, pancetta e ricotta

taglierini bio peperoncino_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici al peperoncino Val di Vara
300 g champignon freschi
200 g ricotta
200 g pancetta tesa
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
1 spicchio aglio (se piace)
1 scalogno
sale, pepe, prezzemolo

Accendete il forno a 200°C ed estraete la teglia.
Pulite gli champignon: rimuovete la terra e la parte finale del gambo, quindi staccate il resto del gambo dal cappello con un movimento rotatorio (eventualmente aiutatevi con un coltellino); poi, sempre con un coltellino, rimuovete la pellicola che ricopre il cappello. Passate i gambi e i cappelli rapidamente sotto l'acqua e asciugateli bene, quindi tagliateli a pezzi più o meno grossi, secondo la vostra preferenza. Disponeteli sulla teglia del forno ricoperta di carta forno inumidita, spolverate di sale e pepe, spennellateli con pochissimo olio e metteteli in forno caldo per circa 5 minuti.
Ponete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tritate la pancetta a dadini, il prezzemolo e lo scalogno molto finemente, e pulite lo spicchio d'aglio.
Mettete sul fuoco un largo tegame, scaldate un filo d'olio EVO, quindi aggiungete l'aglio, lo scalogno e la pancetta e lasciate soffriggere per alcuni minuti; nel frattempo lavorate la ricotta con il prezzemolo tritato fino ad ottenere una spuma liscia.
Aggiungete nel tegame i funghi estratti dal forno e la spuma di ricotta, e cuocete per 5 minuti, diluendo, se necessario, con qualche cucchiaio di acqua calda. Aggiustate di sale e pepe.
Tenete in caldo.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli e versateli nel tegame con il sugo, mescolate molto delicatamente per alcuni minuti, quindi suddividete nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie di farina "00" granito con zucca e broccoli

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
300 g zucca pulita e lessa per 5 minuti
300 g broccoli puliti e lessati per 5 minuti
50 g lardo d'Arnad a fette
100 g pancetta a dadini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
1 scalogno
parmigiano grattugiato
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo pulite e tritate lo scalogno, tagliate il lardo a striscioline, la zucca a dadini e i broccoli a piccoli pezzi.
Scaldate sul fuoco un tegame e, quando sarà ben caldo, aggiungete un filo d'olio EVO, il lardo e lo scalogno tritato; soffriggete per qualche minuto a fuoco dolce per permettere al lardo di sciogliersi, quindi unite la pancetta, la zucca ed i broccoli; aggiustate di sale e pepe.
Alzate il fuoco e cuocete per pochi minuti per arrostire la zucca ed i broccoli, e tenete in caldo. Se preferite, potete passare il tutto per ottenere una crema, allungando, se necessario, con un po' di acqua di cottura della pasta.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio.
Quando le trofie saranno al dente, scolatele, versatele nel tegame con il sugo, mescolate delicatamente per qualche minuto, spolverate di abbondante parmigiano e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie di farina di castagne con zucca e mascarpone

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
250 g Trofie di farina di castagne Val di Vara
300 g zucca già pulita
200 g mascarpone
100 g pancetta (normale o affumicata, a piacere)
1 scalogno
olio EVO
rosmarino
formaggio grattugiato
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tritare finemente lo scalogno, e tagliare a piccoli cubetti la pancetta e la zucca.
Scaldate un largo tegame, quindi aggiungete lo scalogno e la pancetta e fate rosolare per qualche minuto, poi aggiungete la zucca e il rosmarino, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco lento, aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta..
Quando l'acqua bolle, salatela e versate le trofie.
Quando le trofie saranno al dente, scolatele, versatele nel sugo, aggiungete il mascarpone, mescolate delicatamente per un paio di minuti, distribuitele nei singoli piatti, spolverate di formaggio grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Maltagliati con crema di piselli e pancetta

maltagliati_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g maltagliati
300 g pancetta a dadini
150 g piselli
1 scalogno
olio EVO
pecorino romano grattugiato
sale, peperoncino, timo

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Nel frattempo, tritate finemente lo scalogno, scaldate dell'olio EVO in un largo tegame e, quando sarà caldo, aggiungete lo scalogno e soffriggete per alcuni minuti, quindi aggiungete anche metà pancetta, il timo e i piselli. Aggiustate di sale, insaporite con il peperoncino e portate a cottura, quindi trasferite nel bicchiere di un frullatore e riducete il tutto in crema, aiutandovi eventualmente con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Rimettete sul fuoco il tegame con un po' d'olio EVO e fate diventare croccante la pancetta rimanente.
Quando l'acqua bolle, versate i maltagliati ed un goccio d'olio.
Quando la la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nel tegame, aggiungete la crema di piselli e pancetta ed il pecorino romano, mescolate per qualche minuto, quindi distribuite nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Conchiglioni ripieni di asparagi e mozzarella di bufala

Conchiglioni_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g conchiglioni
200 g mozzarella di bufala
100 g pancetta
250 g asparagi
1 scalogno
burro
parmigiano grattugiato
sale, pepe nero grattugiato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua e accendete il forno a 200°C.
Pulite lo scalogno e tritatelo finemente; tagliate la pancetta e la mozzarella a dadini.
Lavate e pulite con attenzione gli asparagi, eliminate la parte dura del gambo, tagliate circa 2 cm di punta e mettetela da parte e riducete il resto a rondelle di 5 mm di spessore.
Scaldate sul fuoco un tegame antiaderente con un pezzo di burro e quando sarà caldo aggiungete lo scalogno e la pancetta; soffriggete per qualche minuto quindi aggiungete anche le rondelle di asparago e lasciate rosolare per qualche altro minuto; continuate la cottura a fuoco dolcissimo, aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di acqua, per 10-12 minuti, aggiungendo, a metà tempo, le punte degli asparagi. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l'acqua bolle, versate i conchiglioni ed un goccio d'olio.
Quando la la pasta sarà molto al dente, scolatela e passatela brevemente sotto l'acqua per raffreddarla.
Riempite i conchiglioni con gli asparagi, la pancetta e la mozzarella, aggiungete sopra ognuno una punta di asparago come decorazione e disponeteli in una teglia foderata con carta da forno. Quando saranno tutti pieni, spolverate di parmigiano grattugiato e ponete in forno per 10-15 minuti, utilizzando il grill negli ultimi 2-3 minuti per dorare la superficie.
Portate la teglia direttamente in tavola e porzionate.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di farfalle con pollo e pancetta

Un'insalata di pasta ricca e gustosa, perfetta per i giorni un po' più freschi, magari dopo un temporale…
Ingredienti (per 4-6 persone):
Farfalle tricolore
500 g farfalle tricolore
200 g petto di pollo
100 g pancetta (normale o affumicata, come piace di più)
150 g formaggio cremoso
150 g asparagi
100 g olive nere denocciolate
1 cipollotto
olio EVO
salvia
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate e pulite con attenzione gli asparagi, eliminate la parte dura del gambo, tagliate circa 3 cm di punta e riducete il resto a rondelle di 5 mm di spessore.
Tagliate a dadini la pancetta, il petto di pollo e il formaggio cremoso; lavate, asciugate e tagliate a rondelle il cipollotto; tagliate a rondelle le olive.
Scaldate sul fuoco un tegame, quindi aggiungete la pancetta, il pollo, le rondelle di asparagi, tenendo a parte le punte, e qualche foglia di salvia. Dopo qualche minuto aggiungete anche le punte e continuate la cottura finché la pancetta sarà dorata, il pollo ben rosolato e gli asparagi morbidi al punto giusto. Aggiustate di sale e pepe. Scolate dal grasso e tenete in caldo.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate le farfalle.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete la pancetta, il pollo, gli asparagi, il formaggio, il cipollotto, le olive, mescolate delicatamente e servite tiepida.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Rotoli di lasagne ricce con pollo e formaggi

Un piatto ricco, da servire come piatto unico, con una bella insalata a fianco!
Ingredienti (per 4-6 persone):
Lasagne ricce
500 g lasagne ricce
400 g sfilacci di pollo cotti
150 g pancetta a dadini (normale o affumicata, come si preferisce)
200 g panna
100 g formaggio cremoso
100 g scamorza grattugiata
100 g parmigiano grattugiato
100 g burro
olio EVO
erba cipollina
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua e accendete il forno a 175°C.
Nel frattempo in un tegame alto aggiungete burro, formaggio cremoso e panna e portate a bollore. Aggiustate di sale e pepe, quindi aggiungete il parmigiano e mescolate per un paio di minuti, finché non sarà ben amalgamato.
In un altro tegame, abbrustolite la pancetta.
Versate uno strato sottile della crema ottenuta sul fondo di una teglia, quindi rimettete sul fuoco e aggiungete pollo e pancetta; mescolate per bene e spegnete la fiamma.
Quando l’acqua bolle, salatela, versatevi un goccio d'olio EVO e tuffate le lasagne ricce.
Appena la pasta si sarà ammorbidita, scolatela e appoggiatela ben distesa su un canovaccio pulito.
Depositate ad una estremità di ogni lasagnetta 1 cucchiaio del composto di formaggio, pollo e pancetta, e arrotolate; mettete il rotolo così ottenuto nella teglia. Quando avrete preparato tutti i rotoli, ricoprite con il composto di formaggio, pollo e pancetta rimasto, aggiungete la scamorza ed infornate a 175°C per 30 minuti.
Al termine, distribuite nei piatti dei commensali, spolverate con un po' di erba cipollina e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Caccavelle alla messicana al forno

Le caccavelle sono la pasta più grande al mondo, ne basta una per persona...
Ingredienti (per 4-6 persone):
caccavella_300
500 g caccavelle
300 g pancetta affumicata
200 g fagioli rossi già lessati
200 g caciocavallo grattugiato
500 ml besciamella
olio EVO
1 cipolla
spezie tex-mex
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua e accendete il forno a 200°C.
Pulite, lavate e tritate la cipolla.
Tagliate la pancetta a dadini piccolissimi.
In una capace padella fate scaldare dell'olio e, quando sarà caldo, aggiungete la cipolla; lasciate imbiondire per qualche minuto, diluendo se necessario con un cucchiaio d'acqua, poi aggiungete la pancetta e, dopo qualche minuto, i fagioli rossi e abbondanti spezie tex-mex. Aggiustate di sale e pepe, spegnete e tenete in caldo.
Aggiungete il caciocavallo nella besciamella calda, e mescolate finché non sarà sciolto.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci le caccavelle.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela. Prendete delle cocottine e versate sul fondo di ognuna un cucchiaio di besciamella; adagiatevi una caccavella, e riempitela con la besciamella a cui avrete mescolato il composto di pancetta e fagioli.; infornate per 15-20 minuti, eventualmente dorando per gli ultimi 2 minuti con il grill. Servite appena sfornate.
In alternativa potete passare in forno le caccavelle tutte insieme in una teglia, quindi suddividere nei singoli piatti e servire: l'effetto scenico sarà minore, ma il gusto no!
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Trofie fresche con pesto e pancetta croccante

Una contaminazione al pesto, una delle istituzioni della Liguria, con un tocco croccante e saporito...
Una ricetta sfiziosa e dal grande gusto!
trofie_lr
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Trofie fresche di farina "00" granito Val di Vara
2x150 g Pesto alla genovese Val di Vara
200 g pancetta a fette (normale o affumicata)
Pecorino grattugiato
sale

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tagliate la pancetta a striscioline e disponetela in un capace tegame, a fuoco medio, facendola cuocere finché non diventa croccante.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio.
Versate il pesto in una capace zuppiera, aggiungere un mestolino di acqua di cottura e mescolate.
Quando le le trofie saranno al dente, scolatele e versatele nel tegame. Insaporite mescolando gentilmente per un paio di minuti, quindi versate nella zuppiera con il pesto, spolverate di pecorino grattugiato e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF