Ravioli "Antica ricetta della Val di Vara" con coriandoli e stelle filanti di verdura

raviolo_lr
Ingredienti (per 4-6 persone):
  • 1 Kg Ravioli "Antica ricetta della Val di Vara" con carne e verdure
  • 100 g robiola
  • 2 patate medie
  • 2 grosse carote
  • 1 scatola piselli
  • 1 scatola mais
  • 1 cipollina
  • brodo vegetale
  • latte
  • Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
  • zenzero e coriandolo in polvere
  • formaggio grattugiato
  • sale, pepe

Pelate e mondate carote e patate; scolate piselli e mais.
Tagliate le patate a dadini di circa 1/2 cm di lato, e le carote a strisce sottili, usando un pelapatate pulito.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tritate la cipolla e mettetela in una capace padella con un filo di olio EVO. Fatela appassire, quindi aggiungete carote e patate; lasciare colorare per un paio di minuti, poi bagnate con un poco di brodo, insaporite con zenzero e coriandolo, coprite e lasciate cuocere, aggiungendo ancora poco brodo se necessario.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i ravioli ed un filo d’olio.
Mentre i ravioli cuociono, aggiungete alle verdure piselli e mais, e la robiola. Salate e pepate e, se necessario, aggiungete un goccio di latte perché si formi una crema.
Quando i ravioli saranno al dente, scolateli e versateli nella padella; spolverate di formaggio grattugiato, mescolate delicatamente per un paio di minuti e servite in una zuppiera o nei singoli piatti.

Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Zuppa di trofie con ceci, zucca e piselli

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
250 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
250 g zucca
100 g pancetta (dolce o affumicata, come preferite) un una sola fetta
200 g ceci
100 g piselli
1 l brodo vegetale
1 cipolla media
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
formaggio grattugiato
sale, pepe, peperoncino

Riscaldate il forno a 160°C. Sbucciate la zucca e tagliatela a fette, eliminando i semi. Quando il forno sarà in temperatura, cuocetevi la zucca per 20 minuti, quindi tagliatela a dadini di 1 cm circa di lato.
Tritate la cipolla e tagliate a dadini la pancetta.
In un tegame a bordi alti scaldate un goccio d'olio, quindi unite la cipolla tritata, la pancetta a dadini e il peperoncino e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete la zucca e fate cuocere per 10 minuti a fuoco basso. Aggiungete anche i piselli ed i ceci (se li usate freschi, abbiate cura di reidratarli e cuocerli parzialmente prima) ed il brodo, alzate la fiamma e portate ad ebollizione, quindi aggiungete anche le trofie; aggiustate di sale e pepe.
Quando le trofie saranno al dente suddividete nei singoli piatti, spolverate di formaggio grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Pansoti alle tre P

pansoto_lr_150
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 kg Pansoti alla ricotta di Varese Ligure e borragine Val di Vara
200 g prosciutto di praga
200 g piselli
200 ml panna
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
1 scalogno
noce moscata
parmigiano grattugiato
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Pulire lo scalogno, lavarlo e affettarlo finemente; tagliate il prosciutto di Praga a dadini.
In un largo tegame scaldate un po' di olio, aggiungete lo scalogno e fate appassire a fuoco vivace.
Aggiungete anche il prosciutto e i piselli; regolate di sale e pepe e grattugiate un po' di noce moscata. Continuate la cottura a fuoco dolcissimo, aggiungendo un p' di acqua di cottura se necessario.
Quando l’acqua bolle, salatela, versate una goccia di olio EVO e tuffate i pansoti.
Quando i pansoti saranno al dente, scolateli e versateli nel tegame; aggiungete la panna e il parmigiano grattugiato, e mantecate per alcuni minuti. Suddividete nei piatti singoli, spolverare di parmigiano grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini al nero di seppia con calamari, piselli e pomodorini

taglierini nero seppia_150
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini al nero di seppia Val di Vara
300 g anelli di calamaro
200 g piselli
200 g pomodori ciliegini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
1 piccola cipolla
1 spicchio aglio (se piace)
vino bianco secco
sale, pepe, rosmarino

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Scamiciate lo spicchio d'aglio, tritate la cipolla e tagliate i pomodorini in quattro spicchi.
In un tegame scaldate un po' di olio EVO con la cipolla e lo spicchio d'aglio; dopo qualche minuto togliete l'aglio e aggiungete gli anelli di totano ed i piselli. Rosolate bene, quindi bagnate con il vino bianco; aggiustate di sale e pepe, aggiungete i pomodorini, insaporite con il rosmarino e continuate la cottura a fuoco dolcissimo per pochi minuti. Tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel sugo, mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Maltagliati con crema di piselli e pancetta

maltagliati_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g maltagliati
300 g pancetta a dadini
150 g piselli
1 scalogno
olio EVO
pecorino romano grattugiato
sale, peperoncino, timo

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Nel frattempo, tritate finemente lo scalogno, scaldate dell'olio EVO in un largo tegame e, quando sarà caldo, aggiungete lo scalogno e soffriggete per alcuni minuti, quindi aggiungete anche metà pancetta, il timo e i piselli. Aggiustate di sale, insaporite con il peperoncino e portate a cottura, quindi trasferite nel bicchiere di un frullatore e riducete il tutto in crema, aiutandovi eventualmente con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Rimettete sul fuoco il tegame con un po' d'olio EVO e fate diventare croccante la pancetta rimanente.
Quando l'acqua bolle, versate i maltagliati ed un goccio d'olio.
Quando la la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nel tegame, aggiungete la crema di piselli e pancetta ed il pecorino romano, mescolate per qualche minuto, quindi distribuite nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Malloreddus tricolori con luganega e piselli

Potete usare anche i malloreddus monocolore...
Sarà un primo meno colorato, ma non per questo meno buono...
Ingredienti (per 4-6 persone):
malloreddus tricolore
500 g malloreddus tricolori
250 g luganega
200 g piselli freschi già sgranati
50 g pecorino romano grattugiato
olio EVO
1 cipolla rossa media
concentrato di pomodoro
rosmarino
zucchero
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Pulite, lavate e tritate la cipolla.
Spellate la luganega, quindi sgranatela in una scodella con un goccio d'olio, aiutandovi con una forchetta.
In una capace padella fate scaldare dell'olio e, quando sarà caldo, aggiungete la cipolla; lasciatela imbiondire per qualche minuto, aggiungendo se necessario un cucchiaio d'acqua, poi aggiungete anche la luganega, i piselli e il rosmarino. Rosolate ancora per qualche minuto, poi versate il concentrato di pomodoro diluito in mezzo mestolo di acqua di cottura con un pizzico di zucchero e continuate la cottura per alcuni minuti. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l'acqua bolle, salatela e versatevi i malloreddus.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo; spolverate con il pecorino romano, saltate per un paio di minuti, quindi distribuite nei piatti e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF