Garganelli con speck e borlotti

Garganelli
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g garganelli
200 g speck in un'unica fetta
200 g borlotti già lessati
100 g ricotta
1 scalogno
olio EVO
latte
parmigiano grattugiato
sale, pepe nero macinato al momento, rosmarino

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tritate finemente lo scalogno e tagliare a dadini lo speck.
Mettete sul fuoco un largo tegame con dell'olio EVO e, quando sarà caldo, aggiungete lo scalogno e soffriggete per alcuni minuti, quindi aggiungete lo speck, i borlotti e il rosmarino. In una ciotola, lavorate la ricotta con un goccio di latte; quando sarà cremosa, aggiungetela nel tegame, quindi riducete la fiamma al minimo e portate a cottura aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura della pasta. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l'acqua bolle, salatela ed aggiungete i garganelli ed un goccio d'olio.
Quando la la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nel tegame, aggiungete il parmigiano grattugiato, insaporite per qualche minuto quindi distribuite nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Tagliatelle di castagne con ricotta e cotechino

tagliatelle castagne_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Tagliatelle di castagne Val di Vara
250 g cotechino cotto (anche precotto)
200 g ricotta
1 scalogno
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
vino bianco
parmigiano grattugiato
sale, pepe, timo

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Mentre l'acqua bolle, tritate lo scalogno, quindi, in un tegame, scaldate qualche cucchiaio di olio EVO, aggiungete lo scalogno tritato e lasciate rosolare per un paio di minuti.
Aggiungete il cotechino sbriciolato e lasciate cuocere per qualche minuto, quindi bagnate con il vino bianco e fate evaporare. Aggiungete la ricotta ed incorporatela nel sugo mescolando delicatamente.
Se occorre, potete allungare con un filo di acqua di cottura per tenere la crema morbida. Lasciate cuocere qualche minuto a fiamma dolce, aggiustate di sale e pepe, aggiungete qualche fogliolina di timo, quindi tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele, versatele nel sugo e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, spolverate di parmigiano grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Paccheri ripieni di cotechino

paccheri_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g paccheri
300 g cotechino già cotto
200 g lenticchie già cotte
200 g ricotta
200 g scamorza (bianca o affumicata, come preferite)
500 ml besciamella
sale, pepe

Accendete il forno a 200°C e mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Sbriciolate il cotechino, quindi lavoratelo in una ciotola con la ricotta e le lenticchie per ottenere on composto morbido e omogeneo. Aggiustate di sale e pepe.
Grattugiate con una grattugia a fori grossi la scamorza, quindi incorporatela nella besciamella che avrete intiepidito, in modo che si sciolga.
Quando l'acqua bolle, salatela ed aggiungete i paccheri. Scolateli a metà cottura circa e teneteli a parte.
Prendete una teglia e rivestitela di carta forno. Mettete sul fondo uno strato sottile di besciamella, quindi prendete i paccheri ad uno ad uno, riempiteli con il composto di ricotta e cotechino e posizionateli verticalmente uno accanto all'altro nella teglia. Terminate ricoprendo bene con la besciamella in modo che la pasta non si secchi in forno. Coprite la teglia con un foglio di alluminio.
Cuocete i paccheri in forno caldo per 15 minuti circa, togliendo il foglio di alluminio 5 minuti prima della fine, in modo che si dorino in superficie.
Una volta pronti distribuiteli nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Penne con ricotta e pomodoro

penne rigate 7036694_orig_no background
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g penne rigate
100 g ricotta
250 g passata di pomodoro
1 scalogno
olio EVO
origano
parmigiano grattugiato
sale, pepe, zucchero

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Tritate finemente lo scalogno.
Scaldate un tegame sul fuoco, quindi aggiungete un filo d'olio EVO e lo scalogno. Fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete anche la passata di pomodoro, un pizzico di zucchero e la ricotta. Aggiustate di sale e pepe e spolverate di origano. Continuate la cottura a fuoco molto dolce aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura. Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le penne.
Una volta cotte, versatele nel tegame con il sugo; spolverate con il parmigiano e lasciate insaporire per un paio di minuti, poi distribuite nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Tagliatelle bio con castagne, porcini, salsiccia e ricotta

tagliatelle bio_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Tagliatelle biologiche Val di Vara
300 g salsiccia
300 g porcini
200 g castagne
100 g ricotta
olio EVO
vino bianco
1 scalogno
timo
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo
- tritate finemente lo scalogno;
- pulite i porcini, tagliando ed eliminando la parte finale del gambo, quindi pulendoli dalla terra con un panno umido (se fossero molto sporchi, si possono passare velocemente sotto l'acqua) e tagliateli a fettine;
- sbucciate e spellate le castagne, ponendole nel forno a microonde a potenza massima per 3 minuti, dopo averle incise sul fondo, quindi tritatele grossolanamente;
- sgranate la salsiccia: per farlo più facilmente, spellatela e mettetela in una ciotola con un goccio d’olio, quindi massaggiatela con una forchetta;
- lavorate la ricotta in una ciotola con una forchetta per renderla cremosa.
Scaldate un tegame, quindi aggiungete un giro di olio EVO e lo scalogno. Fate rosolare per qualche minuto, poi aggiungete anche la salsiccia e continuate la cottura per qualche altro minuto; sfumate con un goccio di vino bianco. Aggiungete i funghi e, dopo qualche minuto, le castagne e il timo; aggiustate di sale e pepe. Continuate la cottura a fuoco dolcissimo aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, se necessario.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele, versatele nel sugo, aggiungente anche la ricotta e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie di farina "00" granito con speck e zafferano

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
200 g speck
200 g ricotta
50 ml latte
1 scalogno
1 bustina zafferano
1 patata grande
200 g fagiolini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
vino bianco
formaggio grattugiato
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tritate lo scalogno, tagliate a dadini lo speck e la patata e riducete a tocchetti di circa 2 cm di lunghezza i fagiolini.
In un tegame scaldate un goccio d'olio, quindi unite lo scalogno tritato e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete lo speck e cuocete a fuoco medio per 3-4 minuti; sfumate con il vino bianco. Lavorate la ricotta con il latte per ottenere una crema liscia e morbida, quindi versatela in padella, aggiungete anche lo zafferano e continuate la cottura per qualche minuto, controllando la consistenza della crema e aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura della pasta. Aggiustate di sale e pepe. Tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie, le patate, i fagiolini ed un filo d’olio.
Quando le trofie saranno al dente, scolate il tutto, versatelo nel sugo e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, aggiungete una spolverata di formaggio grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Tagliatelle di castagne con radicchio, noci e uvetta

tagliatelle castagne_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Tagliatelle di castagne Val di Vara
100 g noci sgusciate
200 g ricotta
1 piccolo cespo di radicchio
50 g uvetta
1 scalogno
burro
brandy
sale, pepe

Mettete ad ammollare l'uvetta con del brandy.
Tagliate il radicchio a striscioline, lavatelo bene sotto l'acqua corrente e lasciatelo in ammollo in acqua fredda per 30 minuti, cambiando l'acqua ogni 10 minuti per togliere un po' d'amaro; quindi scolatelo senza asciugarlo troppo (l'acqua residua aiuterà la cottura).
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Tritate finemente lo scalogno.
In un tegame mettete un pezzo di burro, quindi aggiungete lo scalogno e fate soffriggere per qualche minuto; aggiungete anche il radicchio scolato e le uvette, tenendo da parte il brandy che aggiungerete dopo qualche altro minuto. Quando sarà evaporato aggiungete la ricotta e le noci ed aggiustate di sale e pepe a piacimento. Se occorre, potete allungare con un po' di acqua di cottura per tenere la crema morbida.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele, versatele nel sugo e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini biologici all'ortica con bresaola, ricotta e rucola

taglierini ortica_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici all'ortica Val di Vara
100 g bresaola a fette
300 g ricotta
50 g rucola
1 scalogno
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
parmigiano grattugiato
sale, pepe, curcuma

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tritate finemente lo scalogno e la rucola, e tagliate a striscioline la bresaola.
Scaldate un tegame con qualche cucchiaio di olio EVO, quindi aggiungete lo scalogno tritato e lasciate rosolare per qualche minuto; aggiungete anche la ricotta e la curcuma e continuate la cottura a fuoco dolcissimo, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura, se necessario. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel sugo, aggiungete la rucola e la bresaola a striscioline e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, spolverate di parmigiano grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini biologici all'ortica con spuma di ricotta, bottarga e asparagi

taglierini ortica_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici all'ortica Val di Vara
250 g ricotta
200 g asparagi
3 cucchiai bottarga grattugiata
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
burro
sale, pepe, timo fresco

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo lavate bene ed asciugate gli asparagi, quindi tagliate le teste per una lunghezza di 4-5 cm e il resto a rondelle non troppo spesse.
Scaldate un tegame con un po' di burro, quindi aggiungete gli asparagi e lasciate rosolare per qualche minuto; continuate la cottura a fuoco dolcissimo, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua, se necessario, per 10-12 minuti. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Mentre la pasta cuoce, in una zuppiera grande abbastanza da contenere anche la pasta, lavorate con una forchetta o una frusta la ricotta con dell'olio versato a filo, fino ad ottenere una spuma soffice. Incorporate quindi delicatamente la bottarga, sale, pepe e alcune foglioline di timo fresco.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nella zuppiera, aggiungete gli asparagi, tenendo da parte le punte, mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, guarnite con le punte tenute a parte e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini bio integrali con speck, ricotta, spinaci novelli e noci

taglierini bio integrali
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici integrali Val di Vara
200 g speck
200 g ricotta
300 g spinaci novelli
100 g noci
1 scalogno
burro
parmigiano grattugiato
sale, pepe, noce moscata

Ponete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tritate lo scalogno, riducete lo speck a cubetti o striscioline e sminuzzate grossolanamente le noci nel mixer.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Nel frattempo, in un tegame, sciogliete un pezzo di burro, quindi unite lo scalogno, rosolate per qualche minuto, unite anche lo speck e cuocete per qualche altro minuto, infine unite gli spinaci ed una grattugiata di noce moscata; lasciate andare a fuoco lento aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Versate la ricotta in una ciotola e lavoratela con un cucchiaio fino ad ottenere una crema spumosa.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel tegame, aggiungete la ricotta e le noci, aggiustate di sale e pepe, spolverate di parmigiano grattugiato, mescolate delicatamente per qualche minuto, poi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini biologici all'ortica con prosciutto, fagiolini e caciocavallo affumicato

taglierini ortica_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici all'ortica Val di Vara
250 g prosciutto cotto in una sola fetta
200 g fagiolini già lessati
50 g caciocavallo affumicato
50 g ricotta
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
1 scalogno
sale, pepe, timo fresco

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tagliate a dadini il prosciutto, a pezzetti i fagiolini e tritate lo scalogno. Grattugiate il caciocavallo con una grattugia a fori grossi.
Scaldate un tegame con un po' d'olio, quindi aggiungete lo scalogno e soffriggete per qualche minuto; aggiungete anche il prosciutto e il timo e lasciate insaporire; da ultimo aggiungete i fagiolini, abbassate la fiamma al minimo e incorporate la ricotta, insieme a qualche cucchiaio di acqua di cottura, in modo che si formi una crema. Aggiustate di sale e pepe e tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel tegame, spolverate con il caciocavallo grattugiato, mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini bio al peperoncino con champignon, pancetta e ricotta

taglierini bio peperoncino_200
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici al peperoncino Val di Vara
300 g champignon freschi
200 g ricotta
200 g pancetta tesa
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
1 spicchio aglio (se piace)
1 scalogno
sale, pepe, prezzemolo

Accendete il forno a 200°C ed estraete la teglia.
Pulite gli champignon: rimuovete la terra e la parte finale del gambo, quindi staccate il resto del gambo dal cappello con un movimento rotatorio (eventualmente aiutatevi con un coltellino); poi, sempre con un coltellino, rimuovete la pellicola che ricopre il cappello. Passate i gambi e i cappelli rapidamente sotto l'acqua e asciugateli bene, quindi tagliateli a pezzi più o meno grossi, secondo la vostra preferenza. Disponeteli sulla teglia del forno ricoperta di carta forno inumidita, spolverate di sale e pepe, spennellateli con pochissimo olio e metteteli in forno caldo per circa 5 minuti.
Ponete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tritate la pancetta a dadini, il prezzemolo e lo scalogno molto finemente, e pulite lo spicchio d'aglio.
Mettete sul fuoco un largo tegame, scaldate un filo d'olio EVO, quindi aggiungete l'aglio, lo scalogno e la pancetta e lasciate soffriggere per alcuni minuti; nel frattempo lavorate la ricotta con il prezzemolo tritato fino ad ottenere una spuma liscia.
Aggiungete nel tegame i funghi estratti dal forno e la spuma di ricotta, e cuocete per 5 minuti, diluendo, se necessario, con qualche cucchiaio di acqua calda. Aggiustate di sale e pepe.
Tenete in caldo.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli e versateli nel tegame con il sugo, mescolate molto delicatamente per alcuni minuti, quindi suddividete nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di ruote con polpa di granchio

ruote_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g ruote
200 g polpa di granchio
100 g robiola
100 g ricotta
200 g pomodori ciliegini
1 limone
burro, olio EVO
prezzemolo
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, pulite ed tritate finemente il prezzemolo. Tritate grossolanamente la polpa di granchio.
Lavate accuratamente il limone, eventualmente anche con un po' di bicarbonato, quindi grattugiatene la buccia e spremetene il succo.
Lavate e tagliate in quattro spicchi i pomodorini.
Mettete la robiola e la ricotta in una ciotola, quindi lavoratele con una forchetta per qualche minuto, per renderle cremose; salate e pepate. 
Sciogliete un pezzetto di burro in un tegame, quindi fateci saltare la polpa di granchio per qualche minuto; la polpa di granchio si trova generalmente in scatola, già cotta: nel caso la vostra non sia cotta, saltatela in padella per qualche minuto in più.
Preparate una vinaigrette sciogliendo del sale nel succo di limone, quindi aggiungete del pepe, la buccia del limone grattugiata ed emulsionate con olio EVO con una frusta fino ad ottenere una salsa omogenea.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate le ruote.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete la polpa di granchio, i formaggi, i pomodorini, il prezzemolo, irrorate con la vinaigrette, mescolate delicatamente per qualche minuto e portate in tavola.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trottole con tacchino alla messicana

Trottole
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g trottole
250 g petto di tacchino
150 g mais precotto
150 g fagioli rossi precotti
200 g ricotta o fiocchi di latte
200 g pomodori ciliegini
50 ml panna da cucina
1 piccola cipolla
buccia grattugiata e succo di ½ limone
olio EVO
mix di spezie messicane (si trovano anche già premiscelate al supermercato)
sale

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Lavate, pulite ed tritate finemente la cipolla. Tritate a dadini il petto di tacchino.
Lavate e tagliate in quattro spicchi i pomodorini.
Mettete la ricotta in una ciotola, quindi lavoratela con una forchetta per qualche minuto, per renderla cremosa - in alternativa sgranate in una ciotola i fiocchi di latte con una forchetta; salate e pepate. 
Scaldate un giro di olio Evo in un tegame, quindi aggiungete la cipolla; fate soffriggere per qualche minuto, quindi aggiungete anche il tacchino a dadini. Dopo qualche altro minuto insaporite con le spezie e portate a cottura a fuoco dolce, aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Quando il tacchino sarà quasi cotto, aggiungete la panna, il succo di limone, il mais e i fagioli rossi; aggiustate di sale.
A cottura ultimata, spegnete e lasciate intiepidire.
Quando l'acqua bolle, salatela e tuffate le trottole.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e raffreddatela sotto l'acqua corrente, quindi, dopo aver fatto scolare nuovamente l'acqua, versatela in una zuppiera; aggiungete il tacchino, il formaggio, i pomodorini, la buccia del limone grattugiata, un po' di olio EVO, mescolate delicatamente per qualche minuto e portate in tavola.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Casarecce con speck, spinaci e ricotta

Semplice ma saporito, e anche veloce da preparare. Da provare subito!
Ingredienti (per 4-6 persone):
Casarecce_300
500 g casarecce
200 g speck
200 g spinaci freschi
200 g ricotta
1 scalogno
olio EVO
parmigiano grattugiato
cannella
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Pulite, lavate e asciugate lo scalogno, e tritatelo. Tagliate a dadini lo speck. In una ciotola, lavorate la ricotta con una forchetta per renderla cremosa. Sciacquate e scolate molto bene gli spinaci.
In una capace padella, fate scaldare dell'olio EVO, quindi aggiungete lo scalogno. Soffriggete qualche minuto, poi aggiungete anche lo speck. Dopo qualche altro minuto, aggiungete la ricotta, un pizzico di cannella e aggiustate di sale e pepe.
Continuate la cottura a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo un po' di acqua di cottura della pasta, se necessario.
Quando l'acqua bolle, salatela e versatevi le casarecce.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo; aggiungete gli spinaci, mescolate delicatamente per un paio di minuti, distribuite nei piatti, spolverate con il parmigiano grattugiato e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Anelletti siciliani con il polpo al forno

Una sciccheria tutta da provare, gustosa e d'impatto...
Ingredienti (per 4-6 persone):
anelletti_300
500 g anelletti siciliani
400 g polpo
300 g passata di pomodoro
100 g ricotta
olio EVO
1 spicchio aglio
pane grattugiato
vino bianco
peperoncino, timo
sale, zucchero

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua e accendete il forno a 200°C.
Sciacquate bene il polpo sotto l'acqua corrente, eliminate il becco corneo e gli occhi e tagliatelo a pezzetti.
Pulite, lavate e asciugate l'aglio e il timo. Appena l'acqua bolle, salatela e tuffateci il polipo. Scolatelo dopo 5 minuti, conservando l'acqua per la pasta.
In una capace padella, fate scaldare dell'olio EVO, quindi soffriggete l'aglio, il timo e il peperoncino per qualche minuto, poi togliete l'aglio e aggiungete il polpo. Quando avrà preso colore, sfumate con un po' di vino bianco e quando sarà evaporato, aggiungete anche la passata e un pizzico di zucchero. Aggiustate di sale e cuocete per 30-40 minuti finché il polpo sarà morbido, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura se dovesse asciugare troppo; nel frattempo, lavorate la ricotta in una ciotola con una forchetta fino ad ottenere una crema morbida.
Nel frattempo versate gli anelletti nell'acqua bollente che avete tenuto.
Prendete uno stampo da ciambella, ungetelo e cospargetelo di pane grattugiato.
Quando la pasta sarà molto al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo fuori dal fuoco; aggiungete metà della ricotta, mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi versate nello stampo da ciambelle e mettetelo in forno per 15-20 minuti, di cui gli ultimi 5 con il grill.
Rovesciate la ciambella di anelletti su un piatto da portata, mettete al centro la metà rimanente di ricotta, spolverate con un po' di pane grattugiato e servite.
Volendo, invece dello stampo da ciambella potete utilizzare cocotte individuali.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF