Pappardelle con speck, gorgonzola e peperoni

Un piatto non leggerissimo, ma estremamente saporito!
Ingredienti (per 4-6 persone):
Pappardelle
500 g pappardelle
150 g speck un una sola fetta
200 g gorgonzola
50 g panna da cucina
1 peperone
1 bustina zafferano
1 scalogno
olio EVO
parmigiano grattugiato
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Tritare lo scalogno, tagliate lo speck ed il gorgonzola a dadini e il peperone a listarelle.
In una capace padella, fate scaldare dell'olio EVO. Aggiungete lo scalogno quindi, dopo alcuni minuti, lo speck ed il peperone; dopo aver rosolato per qualche altro minuto, aggiungete la panna e, appena sarà calda, lo zafferano e poi il gorgonzola. Fate scaldare, a fiamma molto dolce, aggiungendo, se necessario, una goccia di latte fino ad ottenere una crema.
Aggiustate di sale e pepe. Tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate le pappardelle.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella; mescolate delicatamente per un paio di minuti quindi distribuite nei piatti dei commensali; aggiungete una spolverata di parmigiano grattugiato e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Sedanini con involtini di melanzane e tonno

Sedanini
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g sedanini rigati
2 melanzane
200 g tonno sott’olio scolato
100 g speck o lonzino
100 g ricotta salata grattugiata
1 scalogno
Olio EVO
Sale, peperoncino, timo lemono

Lavate le melanzane e tagliatele in due per lungo; dal lato centrale delle 4 metà ricavate 2 fettine sottili per ogni commensale, quindi tagliate il resto a dadini. Spolverate di sale per far perdere l'acqua di vegetazione.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Pulite lo scalogno e tritatelo finemente; tagliate lo speck o il lonzino a dadini piccoli.
Scaldate sul fuoco un tegame antiaderente, quindi asciugate le fette di melanzana e grigliatele 2 minuti per lato per ammorbidirle; mettetele in un piatto a parte.
In un mixer mettete il tonno, metà della ricotta salata ed alcune foglioline di timo lemono e tritate il tutto.
Mettete un cucchiaio del composto su ogni fetta di melanzana, arrotolate e fermate con uno stuzzicadenti.
Rimettete sul fuoco il tegame con un giro d'olio e quando sarà caldo aggiungete lo scalogno e lo speck o il lonzino; soffriggete per qualche minuto quindi aggiungete anche le melanzane a dadini, dopo averle asciugate bene, e due rametti di timo lemono.
Cuocete per 5 minuti, quindi aggiungete gli involtini e continuate per altri 10 minuti aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura della pasta. Aggiustate di sale e insaporite con il peperoncino.
Tenete a parte gli involtini e frullate il resto per ottenere una crema - se avete avanzato del composto di tonno, potete frullarlo insieme.
Quando l'acqua bolle, versate i sedanini ed un goccio d'olio.
Quando la la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nel tegame insieme alla crema di melanzane, aggiungete la ricotta salata, mescolate per qualche minuto, quindi distribuite nei piatti aggiungendo in ognuno due involtini e servite. Alternativamente, servite gli involtini come secondo leggero.
Se non volete usare lo speck o il lonzino, sostituitelo con della pasta d'acciughe.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Garganelli con speck e borlotti

Garganelli
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g garganelli
200 g speck in un'unica fetta
200 g borlotti già lessati
100 g ricotta
1 scalogno
olio EVO
latte
parmigiano grattugiato
sale, pepe nero macinato al momento, rosmarino

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tritate finemente lo scalogno e tagliare a dadini lo speck.
Mettete sul fuoco un largo tegame con dell'olio EVO e, quando sarà caldo, aggiungete lo scalogno e soffriggete per alcuni minuti, quindi aggiungete lo speck, i borlotti e il rosmarino. In una ciotola, lavorate la ricotta con un goccio di latte; quando sarà cremosa, aggiungetela nel tegame, quindi riducete la fiamma al minimo e portate a cottura aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura della pasta. Aggiustate di sale e pepe.
Quando l'acqua bolle, salatela ed aggiungete i garganelli ed un goccio d'olio.
Quando la la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nel tegame, aggiungete il parmigiano grattugiato, insaporite per qualche minuto quindi distribuite nei piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Pansoti con crema di melanzane e crumble di speck

Pansoti
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 kg Pansoti alla ricotta di Varese Ligure e borragine Val di Vara
300 g speck affettato
2 melanzane medie
1 scalogno
pasta d'acciughe
Olio extravergine d'oliva estratto a freddo di Levanto
parmigiano grattugiato
sale, pepe

Tritate lo scalogno, tagliate a dadini le melanzane e a striscioline lo speck, tenendone un paio di fette intere.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
In un tegame, scaldate qualche cucchiaio di olio EVO, aggiungete lo scalogno tritato e un po' di pasta d'acciughe e lasciate rosolare per un paio di minuti.
Unite quindi le melanzane e metà dello speck a striscioline e lasciate cuocere per 15 minuti circa, aggiustando di sale e pepe ed allungando, se necessario, con qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Versate il composto di melanzane e speck in una ciotola, quindi, usando il frullatore ad immersione, riducete tutto ad una crema.
Nel tegame scaldate lo speck a striscioline rimanente, quindi aggiungete la crema ottenuta e tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i pansoti.
Passate le fette di speck intere al microonde per circa 2 minuti, per renderle croccanti, quindi sbriciolatele.
Quando i pansoti saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con il sugo; mescolate accuratamente per un paio di minuti quindi distribuite nei piatti dei commensali, spolverate con lo speck sbriciolato e il parmigiano grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Gran raviolo ai funghi porcini con speck e radicchio

gran raviolo porcini_lr
Ingredienti (per 4-6 persone):
  • 1 Kg Gran ravioli ai funghi porcini Val di Vara
  •  250 g speck in una sola fetta
  •  2 cespi radicchio
  •  1 bicchierino piccolo di brandy
  •  1 cipolla
  •  Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
  •  sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo tritate la cipolla e fatela imbiondire in poco olio EVO.
Tagliate a dadini lo speck ed a striscioline il radicchio, quindi aggiungeteli nella padella. Quando saranno leggermente rosolati, bagnate con il brandy e fate evaporare. Quando sarà evaporato, mantenete al caldo, a fiamma molto bassa, finché i gran ravioli saranno pronti.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i gran ravioli.
Quando saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con il sugo; mescolate accuratamente per un paio di minuti quindi distribuite direttamente nei piatti dei commensali e servite.

Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Trofie di farina "00" granito con speck e zafferano

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
200 g speck
200 g ricotta
50 ml latte
1 scalogno
1 bustina zafferano
1 patata grande
200 g fagiolini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
vino bianco
formaggio grattugiato
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tritate lo scalogno, tagliate a dadini lo speck e la patata e riducete a tocchetti di circa 2 cm di lunghezza i fagiolini.
In un tegame scaldate un goccio d'olio, quindi unite lo scalogno tritato e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete lo speck e cuocete a fuoco medio per 3-4 minuti; sfumate con il vino bianco. Lavorate la ricotta con il latte per ottenere una crema liscia e morbida, quindi versatela in padella, aggiungete anche lo zafferano e continuate la cottura per qualche minuto, controllando la consistenza della crema e aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura della pasta. Aggiustate di sale e pepe. Tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie, le patate, i fagiolini ed un filo d’olio.
Quando le trofie saranno al dente, scolate il tutto, versatelo nel sugo e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, aggiungete una spolverata di formaggio grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Trofie di farina "00" granito con speck, panna e rucola

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Trofie di farina "00" granito Val di Vara
200 g speck
150 ml panna da cucina
1 mazzetto di rucola
1 scalogno
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
paprika dolce
parmigiano grattugiato
sale, pepe

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo tritate lo scalogno, tagliate a dadini lo speck e riducete a striscioline metà del mazzetto di rucola.
In un tegame scaldate un goccio d'olio, quindi unite lo scalogno tritato e fate imbiondire per qualche minuto.
Aggiungete lo speck e cuocete a fuoco medio per 3-4 minuti; aggiungete anche la rucola a striscioline, la panna e la paprika e lasciate cuocere a fuoco molto dolce, aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura della pasta. Aggiustate di sale e pepe. Tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio.
Quando le trofie saranno al dente, scolatele, versatele nel sugo, aggiungete la rucola rimanente e mescolate delicatamente per un paio di minuti, quindi suddividete nei singoli piatti, aggiungete una spolverata di formaggio grattugiato e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Taglierini bio integrali con speck, ricotta, spinaci novelli e noci

taglierini bio integrali
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g Taglierini biologici integrali Val di Vara
200 g speck
200 g ricotta
300 g spinaci novelli
100 g noci
1 scalogno
burro
parmigiano grattugiato
sale, pepe, noce moscata

Ponete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Tritate lo scalogno, riducete lo speck a cubetti o striscioline e sminuzzate grossolanamente le noci nel mixer.
Quando l'acqua bolle, salatela e aggiungete i taglierini ed un filo d’olio.
Nel frattempo, in un tegame, sciogliete un pezzo di burro, quindi unite lo scalogno, rosolate per qualche minuto, unite anche lo speck e cuocete per qualche altro minuto, infine unite gli spinaci ed una grattugiata di noce moscata; lasciate andare a fuoco lento aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Versate la ricotta in una ciotola e lavoratela con un cucchiaio fino ad ottenere una crema spumosa.
Quando i taglierini saranno al dente, scolateli, versateli nel tegame, aggiungete la ricotta e le noci, aggiustate di sale e pepe, spolverate di parmigiano grattugiato, mescolate delicatamente per qualche minuto, poi suddividete nei singoli piatti e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Spätzle verdi con speck e toma di malga

spatzle_verdi_300
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g spätzle verdi
200 g speck in fette spesse
100 g toma di malga
100 g panna
100 g funghi porcini
burro
1 scalogno
parmigiano grattugiato
sale, pepe nero grattugiato al momento, maggiorana

Pulite e tritate lo scalogno, pulite e tagliate a fettine sottili i porcini, tagliate lo speck e la toma di malga a dadini.
Scaldate un tegame con un bel pezzo di burro e, quando sarà fuso, aggiungete lo scalogno e lo speck. Soffriggete per qualche minuto, quindi unite i porcini, la panna, la toma, la maggiorana e gli spätzle.
Continuate la cottura a fuoco basso per 5-6 minuti mescolando spesso, finché gli spätzle saranno teneri, aggiungendo eventualmente mezzo bicchiere d'acqua se la panna dovesse asciugarsi troppo. Aggiustate di sale e pepe.
Distribuite nei piatti, spolverate con il parmigiano grattugiato e servite in tavola.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Cappelli da chef con speck, caprino e fiori di zucca

I fiori di zucca utilizzati in modo insolito, non re del piatto, ma usati per ingentilire lo speck!
Ingredienti (per 4-6 persone):
Cappelli da chef
500 g cappelli da chef
250 g speck in una sola fetta
100 g caprino
12 fiori di zucca o zucchina
1 scalogno
olio EVO
parmigiano grattugiato
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Pulite e tritate lo scalogno e tagliate lo speck a dadini.
Pulite i fiori di zucca: tagliate il gambo ed il calice verde ed eliminate i pistilli; apriteli e lavateli delicatamente sotto l'acqua corrente, quindi asciugateli delicatamente con carta da cucina e divideteli in petali.
In una capace padella, fate scaldare dell'olio EVO. Aggiungete lo scalogno quindi, dopo alcuni minuti, lo speck.
In una ciotola, lavorate il caprino, con un pizzico da sale e pepe, con una forchetta per ammorbidirlo, fino ad ottenere una crema; aggiungetelo nella padella e mescolate bene. Aggiungete anche i fiori di zucca e fate scaldare, a fiamma molto dolce, aggiungendo, se necessario, una goccia di latte.
Aggiustate di sale e pepe. Tenete in caldo.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i cappelli da chef.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella; mescolate delicatamente per un paio di minuti quindi distribuite nei piatti dei commensali; aggiungete una spolverata di parmigiano grattugiato e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Casarecce con speck, spinaci e ricotta

Semplice ma saporito, e anche veloce da preparare. Da provare subito!
Ingredienti (per 4-6 persone):
Casarecce_300
500 g casarecce
200 g speck
200 g spinaci freschi
200 g ricotta
1 scalogno
olio EVO
parmigiano grattugiato
cannella
sale, pepe nero macinato al momento

Mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Pulite, lavate e asciugate lo scalogno, e tritatelo. Tagliate a dadini lo speck. In una ciotola, lavorate la ricotta con una forchetta per renderla cremosa. Sciacquate e scolate molto bene gli spinaci.
In una capace padella, fate scaldare dell'olio EVO, quindi aggiungete lo scalogno. Soffriggete qualche minuto, poi aggiungete anche lo speck. Dopo qualche altro minuto, aggiungete la ricotta, un pizzico di cannella e aggiustate di sale e pepe.
Continuate la cottura a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo un po' di acqua di cottura della pasta, se necessario.
Quando l'acqua bolle, salatela e versatevi le casarecce.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo; aggiungete gli spinaci, mescolate delicatamente per un paio di minuti, distribuite nei piatti, spolverate con il parmigiano grattugiato e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF

Lumaconi al forno con speck, radicchio e crema di gorgonzola

Godiamoci questi ultimi scampoli d'inverno, con piatti ricchi e profumati...
Ingredienti (per 4-6 persone):
lumaconi
500 g lumaconi
200 g speck
200 g gorgonzola
50 g pane grattugiato
50 ml latte
1 cespo radicchio
olio EVO
1 scalogno
brandy
sale, peperoncino

Scaldate il forno a 200°C e mettete sul fuoco una capace pentola piena d'acqua.
Pulite, lavate e tritate finemente lo scalogno; tagliate a dadini lo speck e il gorgonzola; tagliate a striscioline, lavate e asciugate il radicchio.
In una capace padella fate scaldare dell'olio EVO e, quando è caldo, soffriggete lo scalogno per qualche minuto, poi aggiungete il radicchio, sfumate con il brandy, aggiungete anche lo speck e continuate a fuoco molto basso, bagnando con un po' di acqua di cottura se necessario. Aggiustate di sale.
Nel frattempo sciogliete il gorgonzola con un po' di latte in un recipiente a bagnomaria.
A parte, in una piccola padella, scaldate il pane grattugiato con l'olio ed il peperoncino, mescolando finché non diventa di un bel colore dorato.
Quando l'acqua bolle, salatela e versatevi i lumaconi.
Quando la pasta sarà molto al dente, scolatela; fuori dal fuoco, mescolate la fonduta di gorgonzola con il sugo ottenuto nella padella e riempite i lumaconi con questo composto, adagiandoli delicatamente in una teglia che avrete rivestito con carta da forno; spolverate con il pane grattugiato e date un giro d'olio, quindi passate in forno per 10 minuti, seguiti da 5 minuti con il grill acceso ed il forno al massimo.
Portate in tavola direttamente la teglia e porzionate per i vostri commensali.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF