Tagliatelle verdi con vongole, pomodorini e fagiolini

tagliatelle verdi 200
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Tagliatelle verdi fresche
1 Kg vongole in conchiglia
400 g pomodori ciliegini
200 g fagiolini puliti
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
timo, buccia di limone da grattugiare sale, pepe

Lavate le vongole e mettetele a bagno in acqua e sale per almeno 1 ora. Quindi mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo disponete le vongole in un capace tegame e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti a tegame coperto. Eliminate le conchiglie tenendone qualcuna per guarnire, tenete a parte i molluschi e filtrate il liquido di cottura. Pulite i fagiolini, tagliateli a pezzetti e tagliate i pomodorini a metà Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i fagiolini; dopo un paio di minuti, aggiungete le tagliatelle ed un filo d’olio.
Quando le tagliatelle saranno al dente, scolatele insieme ai fagiolini e versatele nel tegame in cui avevate fatto aprire le vongole, assicurandovi che non ci sia sabbia; aggiungete le vongole ed il liquido di cottura filtrato, aggiustate di sale e pepe e insaporite con alcune foglioline di timo. Infine, dopo un paio di minuti, aggiungete i pomodorini tagliati a metà e la buccia di limone grattugiata e servite in una zuppiera o nei singoli piatti. Si può gustare anche tiepida.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Malloreddus con vongole, verza e bottarga

malloreddus singolo
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g malloreddus
500 g vongole
500 g verza
200 g pomodori datterini
10 g bottarga di muggine o tonno
1 scalogno
vino bianco
olio EVO
sale, pepe, zucchero

Lavate le vongole e mettetele a bagno con acqua e sale per almeno un'ora.
Tritate la verza sottile e lavatela bene.
Tritate anche lo scalogno e tagliate i pomodori in quattro.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Disponete le vongole in un tegame con qualche cucchiaio di olio EVO e acqua e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti con il coperchio. Eliminate le vongole che non si fossero aperte, estraete i molluschi e teneteli a parte, conservandone qualcuno con la conchiglia per guarnire, e filtrate il liquido di cottura. Sciacquate il tegame per eliminare eventuale sabbia e ponetelo nuovamente sul fuoco, quindi aggiungete un filo d'olio EVO e lo scalogno. Fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete anche la verza e lasciate insaporire; aggiustate di sale e pepe. Sfumate con il vino bianco e, quando sarà evaporato, aggiungete il liquido delle vongole filtrato, i pomodorini ed un pizzico di zucchero. Continuate la cottura a fuoco molto dolce per 10 minuti, aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura. Dopo i 10 minuti, aggiungete anche le vongole sgusciate.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete malloreddus.
Una volta cotti, versateli nel tegame con il sugo; spolverate con la bottarga e lasciate insaporire per un paio di minuti, poi distribuite nei piatti, guarnite con le vongole con il guscio che avevate tenuto a parte e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Insalata di trofie fresche con pesto e frutti di mare

trofie_lr_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
1 Kg Trofie fresche di farina "00" granito Val di Vara
2x150 g Pesto alla genovese Val di Vara
1 Kg conchiglie (cozze, vongole, fasolari...)
300 g code di gambero
300 g calamari
300 g pomodori ciliegini
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
vino bianco
1 spicchio aglio (se piace)
sale, pepe

Lavate le conchiglie e mettetele a bagno in acqua e sale per almeno 1 ora. Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo disponete le conchiglie in un capace tegame e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti a tegame coperto. Eliminate le conchiglie tenendone qualcuna per guarnire, tenete a parte i molluschi e filtrate il liquido di cottura. Pulite i gamberi eliminando il carapace ed il filo nero sul dorso, e tagliate a striscioline i calamari. In un tegame (anche quello dove avete fatto aprire le conchiglie, purché non ci sia sabbia) scaldate un po' d'olio e lo spicchio di aglio; aggiungete i calamari ed insaporite per un paio di minuti, quindi aggiungete i gamberi. Dopo altri due minuti, sfumate con un po' di vino bianco, aggiustate di sale e pepe, aggiungete i pomodori ciliegini tagliati a spicchi, quindi continuate la cotture per ulteriori 10 minuti aggiungendo, se necessario, il liquido di cottura filtrato delle conchiglie, poi fate raffreddare Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete le trofie ed un filo d’olio. Versate il pesto in una capace zuppiera, aggiungere un mestolino di acqua di cottura e mescolate. Quando le le trofie saranno al dente, scolatele e raffreddatele sotto l'acqua corrente, quindi versate nella zuppiera con il pesto, aggiungete i frutti di mare freddi, lasciate riposare per qualche tempo in frigorifero e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Gnocchi con vongole e pesto di rucola e noci

gnocco_small
Ingredienti (per 4-6 persone):
500 g gnocchi di patate
1 kg vongole in conchiglia
200 g pomodori ciliegini
100 g rucola
50 g gherigli di noce
Olio extravergine di oliva estratto a freddo di Levanto
2 cucchiai di parmigiano grattugiato (facoltativo)
sale, pepe

Lavate le vongole e mettetele a bagno in acqua e sale per almeno 1 ora.
Mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua.
Nel frattempo, disponete le vongole in un tegame con qualche cucchiaio di olio e acqua e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti a tegame coperto. Eliminate le vongole che non si fossero aperte, estraete i molluschi e teneteli a parte, conservandone qualcuno con la conchiglia per guarnire, e filtrate il liquido di cottura. Sciacquate il tegame che utilizzerete nuovamente più tardi, per eliminare eventuale sabbia fuoriuscita dalle vongole.
Lavate la rucola ed asciugatela.
Aggiungete nel frullatore la rucola, i gherigli di noce, il formaggio (se volete usarlo), sale, pepe e olio EVO e frullate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea; regolate l'olio in modo da ottenere una consistenza abbastanza fluida.
Tagliate i pomodorini in quattro spicchi.
Quando l’acqua bolle, salatela e aggiungete gli gnocchi.
Man mano che vengono a galla, scolateli con una schiumarola e versateli nel tegame che avevate utilizzato per aprire le vongole; aggiungete i molluschi, il liquido di cottura filtrato e i pomodorini a spicchi e scaldate il tutto per un paio di minuti. Trasferite in una zuppiera, aggiungete il pesto di rucola, mescolate gentilmente, distribuite nei piatti, decorate con le conchiglie che avevate tenuto a parte e servite.

Buon appetito!

Print Friendly and PDF

Cellentani con scampi e vongole

Un primo molto delicato, con un sapore di mare persistente...
Ingredienti (per 4-6 persone):
Cellentani
500 g cellentani
400 g scampi puliti
200 g vongole in conchiglia
50 g mandorle a filetti
olio EVO
1 peperoncino rosso fresco
1 spicchio aglio
prezzemolo
sale

Lavate le vongole e mettetele a bagno in acqua e sale per almeno 1 ora.
Passato questo tempo, mettete sul fuoco una capace pentola piena d’acqua. Nel frattempo disponete le vongole in una capace tegame e fatele aprire a fuoco vivo per 5 minuti a tegame coperto. Eliminate le conchiglie tenendone qualcuna per guarnire, tenete a parte i molluschi e filtrate il liquido rilasciato.
Pulite e lavate lo spicchio d'aglio e schiacciatelo con la lama piatta di un coltello; tritate il prezzemolo e tagliate a rondelle il peperoncino rosso .
Dopo aver dato una veloce sciacquata al tegame in cui avete fatto aprire le vongole, fatevi scaldare dell'olio EVO. Aggiungete l'aglio quindi, dopo alcuni minuti, gli scampi. Fate rosolare, poi lasciate cuocere a fuoco basso, aggiungendo piano piano il liquido di cottura delle vongole. Togliete l'aglio e aggiustate di sale.
Quando l’acqua bolle, salatela e tuffate i cellentani.
Quando la pasta sarà al dente, scolatela e versatela nella padella con il sugo. aggiungete le vongole, le mandorle, il prezzemolo ed il peperoncino, fate insaporire per un paio di minuti, quindi distribuite nei piatti dei commensali e servite.
Buon appetito!
Print Friendly and PDF